Ricambi auto

Autoricambi: viva il made in Italy!

Quando si parla di made in Italy si pensa sùbito all’enogastronomia o all’alta moda. Ma c’è un’altra eccellenza che regge il Pil italiano e che diventa, sempre più, un’autorevole bandiera nazionale all’estero. Si tratta dell’aftermarket automotive, quello indipendente che in Italia detiene il 70 per cento della distribuzione di autoricambi, muovendo ogni anno un fatturato crescente e da capogiro. Dietro alla produzione di ricambi c’è un lavoro improntato sulla qualità, affidabilità, sicurezza nonché sulla salvaguardia e valorizzazione del know-how che, ogni giorno, versa impegno e competenza nel nostro post vendita. Lo sa bene D.E.R. Srl: distributore partenopeo che, dal 1986, opera nel polo del ricambio di Casalnuovo di Napoli, servendo principalmente il bacino campano dei ricambisti (circa 250) a cui si rivolge con una vasta ed importante famiglia di prodotti sia nel settore elettrico-carrozzeria sia in quello meccanico (negli ultimi anni sta diventando una fetta sempre più importante nella torta dei prodotti venduti). L’impresa partenopea crede fortemente nell’aftermarket quale colonna portante del made in Italy. Tant’è che ha avviato un’interessante e lodevole azione di advertising. “L’obiettivo – spiega Salvatore Rispoli,  dal 2009 amministratore di D.E.R che gestisce la divisione acquisti e il rapporto con i fornitori – è appunto mettere in risalto il grande tesoro produttivo che caratterizza ed anima il nostro settore nazionale. Buono, genuino e di qualità proprio come, ad esempio, un prodotto Doc della nostra migliore gastronomia”. E quando si parla di auto, la cui componentistica gioca un ruolo di primissimo piano, il ricambio non può essere da meno. Ammortizzatori – continua – ganasce e pasticche freno, la tiranteria sono, ad esempio, elementi che garantiscono la stabilità di un’automobile, preservando la sicurezza alla guida. Così come non possiamo permetterci di mangiare un alimento avariato o di qualità scadente, nello stesso modo non possiamo assolutamente permetterci di montare sulle nostre auto ricambi mal costruiti o con materie prime di bassa valenza che inficiano la sicurezza al volante”. Deltagom (Tiranteria),  Permafuse (Frenante) e Dampo (Ammortizzatori) – prosegue Rispoli – sono, ad esempio, aziende italiane che fanno della qualità il loro principio ispiratore. E noi ne facciamo parte, distribuendo solo ricambi dalle prestazioni affidabili. Segno tangibile di come il bacino nazionale dell’aftermarket esprima una qualità della produzione invidiabile in tutto il mondo”.  Stefano Belfiore

Commenta