Mondo

In tempo di crisi c’è anche chi si sposa al Mc Donald

La più grande catena della polpetta globale sa fiutare le fluttuazioni del mercato e indovina i gusti della nuova clientela. Partito da Hong-Kong, dal 2011 McDonald propone i McWedding, pranzi di matrimonio a prezzo agevolato per gli sposi a corto di risorse ed amanti del fast-food. Il pacchetto è invogliante: ce la si può cavare con 286 euro tutto compreso. E’ il banchetto nuziale per cento invitati che comprende le decorazioni della sala con festoni e palloncini bianchi, il sottofondo musicale stereofonico che accompagna il lancio del bouquet e persino due regalini per gli sposi e un ricordino per tutti. Il vantaggio supplementare è che gli sposi non si devono occupare di niente. Nessuno stress organizzativo: il McWedding è un servizio chiavi in mano. Inoltre, se lo si guarda dal punto di vista degli invitati, il format è veramente piacevole e rapido. Spesso i banchetti nuziali sono un supplizio: ore e ore inchiodati alla sedia a fare brindisi in un interminabile succedersi di portate. Col McWedding si fa presto: un cheeseburger e una busta di patatine fritte ed è già arrivato il momento del dolce e dei discorsi, ergo del rompete le righe. E senza cerchio alla testa: si brinda con la cocacola, nessun McDonald´s infatti ha la licenza per servire alcolici. E’ una festa champagne free e viva gli sposi.

 

FONTE: la repubblica.it

Commenta