13.7 C
Napoli
giovedì, 22 Febbraio 2024
  • Scania chiude un 2022 in positivo

    Scania ha raggiunto in Italia nel corso del 2022, importanti risultati positivi.

    A livello globale il Grifone continua a sviluppare relazioni con partner strategici e a investire in nuove strutture al fine di guidare il cambiamento verso una mobilità più sostenibile, Scania ha raggiunto in Italia una quota di mercato che conferma un trend positivo.

    La divisione “Service Sales & Operations” rinnova l’offerta dei servizi Scania e chiude il 2022 con circa 22.000 veicoli connessi e il 70% dei nuovi veicoli venduti con un contratto di assistenza di manutenzione e riparazione.

    Sono oltre 11.000i veicoli con un contratto di assistenza, lo sviluppo di nuove soluzioni come il Pro Care ha consentito di allargare il portafoglio servizi.

    La Rete Scania Italia oggi conta 16 concessionarie e 111 officine sparse sul territorio nazionale.

    La divisione Buses & Coaches registra un anno record per numero di ordini e quota di mercato, sono oltre 100 gli ordini di Scania Touring a partire dal suo anno di lancio avvenuto nel 2018, un traguardo importante soprattutto per il numero di ordini in portafoglio, 300 di cui un terzo sono autobus interurbani a LNG (metano liquefatto).

    Ottima la performance anche di Scania Super che ha segnato un nuovo standard di efficienza energetica, la gamma e-mobility è completa al 50%, l’obiettivo è fornire mezzi con un’autonomia in grado di assicurare percorrenze anche a lungo raggio.

    Enrique Enrich, presidente e Amministratore Delegato di Italscania, dice: “Il mercato ha accolto con grande favore il nuovo Scania Super, in virtù di un risparmio sui consumi che sta andando ben oltre le promesse fatte in fase di lancio. L’aumento della capacità richiesto al sistema industriale per soddisfare la forte domanda è stato possibile solo in parte, permettendoci tuttavia di chiudere il 2022 con uno dei migliori risultati dell’ultimo decennio in termini di consegne. Nel prossimo futuro, la capacità produttiva di Scania è destinata ad aumentare grazie all’apertura di una nuova fabbrica in Cina, un mercato in espansione in cui il nuovo stabilimento produttivo libererà capacità dagli impianti per il mercato europeo”.

    La business unit di Scania quest’anno è cresciuta del 90% rispetto al 2021.

    Marco Lasala 

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie