27.6 C
Napoli
sabato, 22 Giugno 2024
  • Carlos Tavares: “Nel 2025 raggiungeremo la piena occupazione”

    Carlos Tavares - CEO Stellantis

    Gruppo Stellantis. L’Ad Carlos Tavares ha rassicurato il Paese sul futuro degli stabilimenti italiani, garantendo pubblicamente la piena operatività di tutti gli stabilimenti italiani. Lo ha fatto a Melfi, dove ha dichiarato con ottimismo: “Mi è stato chiesto di indicare le prospettive degli stabilimenti italiani al 2030, siamo andati anche oltre. Abbiamo garantito che ci sarà per tutti la piena operatività, non c’è alcun problema”.

    I confronti con i sindacati sono stati più che positivi. “Abbiamo avuto un dialogo costruttivo e produttivo in uno spirito di reciproco rispetto” – ha aggiunto Carlos Tavares. “Voglio esprimere apprezzamento, sono persone mature e responsabili“.

    L’AD di Stellantis ha poi anche toccato il tema della transizione all’elettrico, sulla quale Stellantis aveva scommesso con convinzione in Italia (assegnando la piattaforma Stla Medium a Melfi e Stla Large a Cassino) ma su cui sta un po’ facendo retromarcia, come dimostra l’assegnazione di una versione ibrida della 500 a Mirafiori e di una Jeep ibrida a Melfi.

    L’obiettivo di Tavares è migliorare sui costi ma anche sull’energia.

    Oggi le quote vanno dal 2 al 40% in Europa“, ha spiegato il CEO di Stellantis. “Insieme però abbiamo condiviso che il 63% dei veicoli prodotti in Italia vengono esportati e dobbiamo avere una visione globale dei mercati per discutere con i sindacati, non solo sull’Italia. E questo è chiaro tutti“.

    Per quanto riguarda Melfi, secondo Tavares, “tutti stanno facendo un lavoro incredibile, nel 2025 saremo ai massimi livelli di qualità, ci sono miglioramenti sui costi e questo è l’unico modo per competere con i costruttori cinesi”.

    C’è però ancora un problema e cioè che “il costo dell’energia è invece fuori mercato. Ma presto saremo in grado produrre autonomamente il 75% dell’energia che produrremo“.

    Carlos Tavares ha parlato anche degli incentivi per le auto elettriche, esauriti in poche ore il 3 giugno. “È successo qualcosa di strano e siamo rimasti sorpresi anche noi. Ma chi di dovere sta indagando“.

    Come altri, anche il manager ha parlato di una fenomeno “anomalo e stiamo cercando di capire che cosa lo abbia scatenato, ma al momento non abbiamo nessun tipo di indicazione certa per dare una spiegazione”.

    Infine Melfi, secondo Carlos Tavares l’impianto sta facendo un lavoro eccellente. Qui sono stati assegnati cinque modelli elettrici da produrre sulla nuova piattaforma STLA Medium

    Lo stabilimento ha la capacità di produrre auto al massimo livello di qualità nel 2025” e che “quando tutte le linee saranno a pieno regime alla fine del 2026, sarà auspicabilmente in grado di produrre 250 mila veicoli all’anno dopo il ramp-up con oltre 6 mila ore di attività annuali“.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie