Interviste

SKF: un brand che sa di tecnologia

DI STEFANO BELFIORE

 

Ha nel suo dna d’impresa la costante innovazione applicata al prodotto. Che si traduce, poi, in soluzioni all’avanguardia in grando di migliorare la sicurezza ed il controllo di molte parti del veicolo. Stiamo parlando della SKF Industrie SpA: la principale società del Gruppo svedese in Italia, operante nella produzione e nella vendita di cuscinetti volventi. Ma non solo. L’azienda fornisce anche paraoli e anelli di tenuta fino ad impianti di lubrificazione centralizzati per veicoli pesanti e bus. Andrea Pizzi (nella foto), Buying Group Management Business Development Manager, parla, sulle colonne di Inforicambi, dell’importanza del mercato italiano e dei futuri percorsi aziendali legati ad uno dei marchi industriali più consolidati a livello mondiale. In questo scenario, il brand punta ora ad Automechanika Francoforte dove, dal 16 al 20 settembre, farà conoscere tutte sue novità di settore.

 

La SKF Industrie è la principale società del Gruppo in Italia specializzata nella produzione e nella vendita di cuscinetti volventi. Quali sono le attuali soluzioni concepite per il mercato OEM dei veicoli industriali?

 

SKF è oramai un produttore orientato a fornire diverse soluzioni tecnologiche che, non sono solo più il cuscinetto, ma anche paraoli e anelli di tenuta, attrezzature meccaniche e di controllo, impianti di lubrificazione centralizzati per veicoli pesanti e bus. Inoltre stiamo già offrendo svariati prodotti integrati di meccatronica che rappresentano componenti di sicurezza e controllo di molte parti del veicolo.

 

Ed, invece, sul fronte aftermarket può indicarci gli ultimi prodotti di settore made in SKF?

 

Sicuramente i kit tendicinghia che rappresentano un buon prodotto di manutenzione, così come i cuscinetti delle ruote ed i paraoli. Tutti questi prodotti stanno attraversando evoluzioni tecnologiche che ne aumenteranno sempre più durata e valore per i nostri clienti. 

 

In ottica di business d’impresa, quanto è strategico il mercato italiano per il Gruppo internazionale?

 

Il mercato italiano è sempre stato uno dei primi mercati di riferimento in Europa ed SKF, con la presenza di 11 stabilimenti e quasi 4000 dipendenti, ha da sempre dimostrato il suo impegno quotidiano rivolto alla produzione nazionale ed allo sviluppo in un contesto sia nazionale che globale.

 

Su quali soluzioni tecnologiche si sta adesso lavorando per offrire al segmento dei veicoli industriali prodotti sempre più sicuri, affidabili e qualitativi?

 

Le vendite di prodotti di qualità sono trainate dalle case costruttrici che puntano sempre più a fornitori e soluzioni di eccellenza per offrire garanzie di più lunga durata e attrarre clienti con mezzi sempre più efficienti. Per questo sarà strategico affrontare anche questo mercato con prodotti innovativi che offrano maggiori prestazioni in termini di riduzioni del consumo del veicolo e dell’ambiente. Il know-how di SKF, su materiali, lubrificanti ed elettronica applicata ai componenti, ci ha consentito, rapidamente, di procedere verso molte soluzioni per il mercato OEM ed IAM. Quindi sempre di più nella direzione che ci permetterà di vendere prodotti e sviluppare anche servizi correlati per la nostra clientela.

 

CARTA D’IDENTITA’

Company: SKF Industrie S.p.A

Cos’è: principale società del Gruppo SKF in Italia

Cosa fa: è specializzata nella produzione e nella vendita di cuscinetti volventi e servizi correlati al mercato interno ed esterno

 

Storia del Gruppo internazionale: fondata nel 1907, SKF è rapidamente cresciuta fino a diventare un’impresa globale. Già negli anni venti si era saldamente affermata nei cinque continenti. La sua presenza copre i principali settori industriali, da quello automobilistico e degli autocarri leggeri a quello aerospaziale, dall’eolico al ferroviario, compresi quelli della lavorazione dei metalli, delle macchine utensili, medicale e alimentare e delle bevande.

Il marchio SKF: è uno dei marchi industriali più consolidati a livello mondiale. Nel corso degli anni si è trasformato, diventando non più solo sinonimo di cuscinetti ma emblema di un’azienda leader nel campo di aree tecnologiche come le tenute, la meccatronica, la lubrificazione e i servizi

Commenta