9.9 C
Napoli
domenica, 25 Febbraio 2024
  • Manutenzione auto in autunno: tutti i consigli da seguire!

    Generalmente si controlla la vettura nella stagione estiva, prima di un viaggio, e in quella invernale, considerata ‘impegnativa’, ma è anche importante la manutenzione auto in autunno. Questo periodo dell’anno presenta infatti i primi freddi, una consistente riduzione delle ore di luce, enfatizzata dalla fine dell’ora legale, ingenti precipitazioni, presenza di nebbie e foschie e strade rese viscide non soltanto dalla pioggia e dalla prima neve ma anche dalle foglie cadute dagli alberi. Si capisce quindi che gli pneumatici, per esempio, richiedono un’attenzione particolare: chi ha fatto il cambio gomme invernali li ha sicuramente esaminati ma chi non è soggetto all’obbligo farà bene a farli controllare. La manutenzione auto in autunno deve porre particolare attenzione a tutti i sistemi legati alla visibilità, compresi i cristalli e i relativi sistemi di pulizia. È d’obbligo controllare anche i tergicristalli, dal motorino fino alle spazzole e agli ugelli del lavavetri (e degli eventuali tergifari) con il relativo liquido lavavetri perché puliscano il parabrezza in modo efficace senza graffiarlo. Anche il liquido di raffreddamento va controllato e, se vecchio, sostituito: l’abbassamento delle temperature ne mette alla prova le capacità anticongelanti. Stesso discorso per l’olio: la sua gradazione, se non è multigrado, dev’essere adeguata alla stagione che vede un progressivo abbassamento delle temperature. Anche il liquido dei freni va controllato, dato che assorbe umidità e l’autunno umido lo è di certo. Altro componente da controllare è la batteria: le alte temperature estive ne hanno accelerato l’autoscarica ma il termometro che scende ne fiacca la capacità di erogare corrente allo spunto di avviamento mentre il lunotto termico e gli eventuali sedili e volante riscaldati sono avidi consumatori di energia.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie