Fiere ed eventi

Automechanika Frankfurt Digital Plus fa goal nell'aftermarket

Automechanika Frankfurt Digital Plus ha  centrato l'obiettivo: riuscire a creare relazioni tra i professionisti dell'aftermarket internazionale.

A distanza di poco più di una settimana dalla conclusione di questa edizione in formato ibrido (il prossimo appuntamento sarà a settembre 2022), ritorniamo in Germania nei corridoi fisici e digital che hanno connotato, quest'anno, il format di Automechanika Frankfurt. Il bilancio della fiera, come già riportato, restituisce dati positivi all'interno di una congiuntura sanitaria straordinaria e di certo ancora non governabile. Un'ulteriore conferma di quanto il concept sia stato di gradimento giunge, questa volta, dal direttore di Automechanika Frankfurt, Olaf Mußhoff, che torna a parlare sulle colonne di Inforicambi. A lui, abbiamo chiesto una valutazione sul doppio volto che ha assunto la fiera. 

Direttore, qual è la sua rendicontazione di Automechanika Frankfurt Digital Plus sul versante fiera fisica?

“Con l'edizione speciale Automechanika Frankfurt Digital Plus, abbiamo riavviato con successo il motore fieristico, dopo una pausa obbligatoria di un anno e mezzo. Sono stato molto contento di poter finalmente accogliere nuovamente i nostri clienti - circa 400 espositori e circa 10.000 visitatori in loco e online. I nostri espositori ci hanno confermato che gli incontri personali e poter vedere dal vivo i clienti è ancora estremamente importante".

Automechanika Frankfurt Digital Plus sul fronte online come le è sembrata?

Sono state apprezzate, al tempo stesso, anche le offerte digitali, dove abbiamo registrato un totale di circa 25.000 interazioni, oltre 100 live streaming e 1.600 videochiamate. Tutti i professionisti dell'aftermarket quindi, anche coloro che non erano fisicamente in fiera a Francoforte, hanno fatto rete virtualmente e preso parte al programma tramite live streaming".

Stefano Belfiore

Commenta