22.7 C
Napoli
mercoledì, 22 Maggio 2024
  • Il Gruppo Volkswagen rivede i suoi piani di elettrificazione

    Il Gruppo Volkswagen rivede i suoi piani di elettrificazione

    Quante volte abbiamo sentito la frase: “Il futuro è l’elettrico”;  intanto però il mercato non decolla e molte case automobilistiche, tra cui la Volkswagen è costretta a rivedere i propri piani.

    Il Gruppo Volkswagen nella nota di accompagnamento ai risultati finanziari del 2023 non nasconde l’esigenza di una maggiore flessibilità. Conferma cioè la sua convinzione nel futuro della mobilità green ma rivede i piani iniziali, ritenuti troppo ambiziosi rispetto al ritmo di adozione attuale.

    “Gli obiettivi precedentemente fissati verranno raggiunti, solo in maniera più graduale” – fanno sapere. Il gruppo tedesco continuerà ad investire nello sviluppo di motori a combustione (che promette saranno “altamente competitivi ed efficienti”), così come in soluzioni ibride plug-in.

    Gli investimenti previsti dal piano quinquennale 2025-2029 saranno contenuti a 170 miliardi di euro perché si cercheranno di sfruttare il più possibile le sinergie all’interno del Gruppo.

    In cima alle priorità c’è lo sviluppo di nuovi prodotti, il rafforzamento delle regioni, il business delle batterie, le piattaforme per veicoli 100% elettrici, ma anche, come anticipato, la messa a punto di modelli con motori a combustione “moderni e sempre più ibridizzati”.

    In base alle previsioni gli investimenti raggiungeranno il picco nel 2024 per poi avvicinarsi al livello target – l’11% del fatturato – entro il 2027.

    Volkswagen: nuovi SUV elettrici in arrivo

    Inoltre Schäfer, ha sottolineato l’importanza di preparare gli stabilimenti per la mobilità elettrica, con una strategia volta a ridurre i costi attraverso l’utilizzo di una sola piattaforma per un numero più alto di veicoli elettrici.

    Inoltre a partire dal 2026 verranno prodotti numerosi SUV elettrici per il segmento A ad alto volume.

    Si parla di 30 nuovi modelli con cui cercherà di guadagnare quote di mercato negli Usa e di mantenerle in Europa approfittando di una crescita del 4% del mercato in entrambe le geografie nonostante il raffreddamento della domanda globale di veicoli elettrici.

    Nel 2023 abbiamo creato solide basi – ha rassicurato il CEO Volkswagen, Oliver Blume –  Siamo consapevoli delle nostre sfide attuali e le stiamo affrontando con rigore per sfruttare l’enorme potenziale del gruppo Volkswagen. Con prodotti stimolanti, una strategia coerente e una chiara attenzione all’implementazione, guardiamo con fiducia al 2024″, rimarcando come il gruppo abbia avviato “una corsa di trasformazione sulla lunga distanza da una posizione di forza“.

    Attualmente però in Borsa, il titolo scivola pesantemente (-5,9% a 113,8 euro) di fronte alle attese di un 2024 impegnativo, nel corso del quale il colosso tedesco si attende di perdere quota nel suo mercato più grande, la Cina, dove ha venduto più di un terzo dei 9,4 milioni di veicoli immatricolati a livello globale.

    A cura di Valeria di Giorgio 

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie