Automotive

Il Decreto Semplificazioni rende possibile il noleggio taxi ed ncc

Il nuovo Decreto Semplificazioni abbatte un ulteriore muro, esistente da anni!

La sicurezza è un fattore primario che oggi è prioritaria anche in qualsiasi agenda politica, ecco che dopo anni di grandi battaglie cade il divieto di noleggio per taxi e NCC, grazie al nuovo Decreto Semplificazioni 

Questa "modifica" dunque smonta l'ultimo vincolo alla mobilità sicura nelle città, aprendo la porta ad un ammodernamento di tanti veicoli.

Un'opportunità concreta per tanti operatori che potranno così ovviare anche alla mancanza di capitali, accedendo in tal modo, a tutti i servizi inclusi nel noleggio.

Il Decreto Semplificazioni punta a svecchiare il parco circolante

Non solo sicurezza ma anche rispetto dell'ambiente e degli ambienti grazie alle emissioni anche sonore.

Ecco come un semplice provvedimento legislativo può di fatto rilanciare la forza di un settore molto importante.  

Basta pensare che quasi il 20% dei taxi ha oltre 10 anni di anzianità.

Nei principali comuni d'Italia si stima siano circa 25.000 i veicoli che potranno beneficiare del Decreto Semplificazioni .

Permane il divieto di noleggio per i veicoli con stazza superiore ai 60 quintali, possibilità oggi prevista esclusivamente tra imprese iscritte all'Albo in conto terzi.

Quando anche questa limitazione sarà superata, si potrà affermare l'avvio di un new deal per la mobilità urbana ed extraurbana.

Marco Lasala 

Commenta