Automotive

Auto, come montare un portapacchi?

Estate, tempo di viaggi. Ma in auto per portare tutto l’indispensabile per le desiderate vacanze, è necessario, a volte, avere un portapacchi: una soluzione utilissima per trasportare bagagli o oggetti di medio o grandi dimensioni che altrimenti non entrerebbero nel bagagliaio della macchina ne nell’abitacolo. Come montarlo è il tema della nuova rubrica di PitstopAdvisor.

 

Cosa comprare

Innanzitutto è necessario sapere che l’acquisto di un portapacchi auto non è affatto una scelta semplice perché esistono diversi tipi di portapacchi auto: quelli posteriori, quelli da collegamento, quelli normali e quelli con cinghia.Ogni tipo di portapacchi auto ha una sua funzionalità e un suo sistema di montaggio che è descritto specificatamente sul manuale informativo che si trova all’interno della confezione. Sulla confezione spesso c’è già scritto per quale modello di auto va bene quel tipo di portapacchi ma si deve sapere che esistono anche i portapacchi universali.
 

Qual è il prezzo di un portapacchi auto?

Il portapacchi auto può avere un prezzo contenuto, che va dai 30 euro circa  fino ai 350 euro per i modelli più grossi di box portatutto.

Come montare quindi un portapacchi auto?

I portapacchi posteriori ad esempio vanno montati sul retro del bagagliaio, quelli da collegamento vanno allacciati al gancio di traino, quelli normali devono essere fissati alla carrozzeria con viti e barre e quelli con cinghia tramite l’apposita cinghia. I portapacchi normali sono quelli più complessi da montare perché utilizzano viti e barre. Come fare:
 

  • Pulire il tetto dell’auto per eliminare lo sporco e prevenire la ruggine.
  • Con un pennarello, segnare dove posizionare i quattro ganci a seconda della grandezza del portapacchi.
  • I ganci devono essere attaccati alla carrozzeria tramite delle viti.
  • Posizionare il portapacchi auto e agganciarlo con le viti ai ganci.
  • Una cosa importante da ricordare è quella di distribuire bene il carico dei bagagli per evitare che l’auto sbandi per l’eccessivo peso e per cercare di consumare meno carburante.

 

Rubrica a cura di www.pitstopadvisor.com

Commenta