30.8 C
Napoli
domenica, 14 Luglio 2024
  • Alfa Romeo 33 Stradale: novità dell’anno 2024

    Alfa Romeo 33 Stradale

    La nuova Alfa Romeo 33 Stradale è stata eletta, nella categoria Dream con il 44,5% delle preferenze, Novità dell’Anno 2024 dai lettori di Quattroruote.

    La sportivissima due posti prodotta in soli 33 esemplari, tutti già venduti, ha conquistato il consenso dei lettori della nota rivista specialistica, non è la prima volta che il Marchio del Biscione si aggiudica questo prestigioso premio, nel 2024 ha trionfato la nuova Alfa Romeo 33 Stradale mentre in passato altri suoi modelli hanno conquistato il primo gradino del podio: nel 2001 la 147, nel 2011 la Giulietta, nel 2017 la Giulia, nel 2018 la Stelvio e nel 2023 la Tonale.

    La nuova Alfa Romeo 33 Stradale è stata concepita e realizzata come un’opera d’arte unica e irripetibile

    Una supercar esclusiva con un livello di personalizzazione senza precedenti, una supercar esclusiva realizzata grazie alla collaborazione con la carrozzeria Touring.

    L’esclusivo atelier Touring realizza ogni esemplare della “Stradale” mediante un processo artigianale unico con standard di altissima qualità e una cura maniacale per i dettagli.

    Raffaele Russo, Country Manager di Alfa Romeo in Italia, dichiara: “Siamo orgogliosi di ricevere questo prestigioso riconoscimento, che è stato assegnato alla nuova Stradale dai lettori di Quattroruote, appassionati autentici ed esperti dell’automobilismo internazionale. Per trasformare un sogno in realtà è necessario, prima di tutto, una buona dose di coraggio e un pizzico di sana follia. Gli stessi ingredienti con cui nacque nel 1967 la 33 Stradale, ancora oggi considerata da molti tra le auto più belle di sempre. Oggi, con la stessa audacia e visione, Alfa Romeo ha creato la nuova 33 Stradale, il “manifesto” di ciò che il marchio italiano può fare – e farà – in termini di stile ed esperienza di guida”.

    Una sportiva che rappresenta anche un ottimo investimento visti i pochissimi esemplari prodotti e l’esclusività di un progetto che afferma ancora una volta con decisione, quanto il brand di Arese possa ancora dare nell’Automotive e nel futuro, pur convertendosi all’elettrificazione.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie