Ricambi auto

Viaggia sicuro con il kit per riparare velocemente gli pneumatici

Com’è noto il prossimo 15 novembre scatterà l’obbligo di montare le gomme invernali sulle auto e mezzi pesanti Ma, oltre al rispetto della normativa disciplinata dal Codice della Strada, per viaggiare maggiormente sicuri è necessario prevedere e calcolare anche altri ed eventuali disagi che possono avvenire durante la circolazione su strada. Ad esempio la foratura della gomma. E’ vero che l’attuale e sempre più evoluta innovazione concepita dalle aziende produttrici di pneumatici rendono tale eventualità meno frequente rispetto al passato. Ma è  una casualità ancora possibile che può provocare notevoli disagi a chi guida. Come fronteggiarla? In questi casi,  viene in aiuto il kit di riparazione, rappresentando, un vantaggio per gli automobilisti che possono riparare autonomamente e velocemente i piccoli danneggiamenti subìti dagli pneumatici, (dovuti ad esempio a chiodi). E così proseguire nella guida del veicolo fino a raggiungere un’officina per la riparazione.  “Il ContiMobilityKit nasce proprio per andare in soccorso dei milioni di automobilisti che percorrono ogni giorno molti chilometri su strada” – evidenzia Francesco Aresi, responsabile commerciale della divisione Ricambi Auto di Continental Automotive. “La soluzione – continua - offerta da Continental ha elevatissimi standard qualitativi, tipici del primo equipaggiamento e consente di riparare le forature in tutta sicurezza e tranquillità”.

 

ContiMobilityKit di Continental Automotive: a chi è rivolto

In un panorama di soluzioni diversificato, Continental Automotive risponde alle esigenze dei guidatori con il ContiMobilityKit, facilmente reperibile anche come ricambio presso la rete distributiva VDO, marchio del Gruppo Continental. ContiMobilityKit è la soluzione ideale per una moltitudine di casi: per chi è sprovvisto di ruota di scorta, perché non presente nella dotazione dell’auto o perché danneggiata dopo l’utilizzo; per chi deve semplicemente sostituire il flacone rigido di liquido perché già utilizzato o ancora per chi ha il kit di riparazione con liquido sigillante scaduto. Di regola, il sigillante ha una durata di circa 5 anni. Soprattutto prima di mettersi in viaggio, è bene controllare che il liquido non sia già scaduto.

Da cosa è composto

Il ContiMobilityKit è composto da un compressore compatto dotato di manometro che viene alimentato dalla presa accendisigari della vettura e da un flacone rigido di speciale liquido sigillante. I componenti sono disponibili anche separatamente per poter ripristinare il kit dopo l’utilizzo.

Se si fora, la riparazione è semplice e veloce

Basta inserire il flacone rigido di sigillante nell'apposito raccordo del compressore, mettere la spina di alimentazione nella presa accendisigari della vettura, collegare il tubo di gonfiaggio alla valvola della gomma forata ed azionare il compressore. In questo modo, insieme all'aria durante il gonfiaggio sarà introdotto il liquido sigillante. Al termine dell'operazione, che dura pochi minuti e non richiede la necessità di smontare parti o utilizzare scomodi utensili, è possibile rimettersi in viaggio per altri 200 chilometri, raggiungere la propria meta e far riparare il proprio pneumatico senza perdere tempo prezioso.

 

Squeeze Bottle

Alcune case costruttrici dotano le auto di una bottiglia morbida di sigillante da premere manualmente. In questo caso, Continental Automotive offre come ricambio la “Squeeze Bottle”, che contiene un liquido sigillante di alta qualità da comprimere a mano all’interno dello pneumatico una volta rimossa l’anima della valvola, che può essere utilizzata insieme al compressore fornito in dotazione sull’auto.

Commenta