Ricambi auto

UFI Filters si rafforza in Cina

UFI Filters si consolida in CinaUFI Filters si espande sempre più in Cina.

Il Gruppo, specialista della filtrazione e della produzione di scambiatori di calore per veicoli a combustione, ibridi ed elettrici, sigla di recente un nuovo accordo con il Comitato Amministrativo del Parco Industriale high-tech di JiaXing XiuZhou, nella provincia di Zhejiang in Cina, per la costruzione di un nuovo stabilimento. L'evento, svoltosi in videoconferenza in conformità alle recenti misure per il controllo della pandemia in Cina, ha visto la presenza delle principali autorità del distretto di XiuZhou: Liu Dewei, Deputy Party Secretary of XiuZhou district, e Li ChenYuan, Standing Member of XiuZhou District Committee of CPC, insieme a Rocco Carlo Genchi, Console Aggiunto Reggente – Consolato Generale d'Italia a Shanghai, e Paolo Bazzoni, Presidente della Camera di Commercio Italiana in Cina, con la partecipazione di Rinaldo Facchini, CEO del Gruppo UFI Filters in collegamento dall'Italia, e Simone Trazzi, APAC COO del Gruppo UFI Filters.

Il valore e la mission dell'internazionalizzazione di UFi Filters in Cina

L'investimento, del valore di circa 25 milioni di euro, è volto allo sviluppo di un progetto congiunto tra il Gruppo UFI Filters e il Comitato Amministrativo del Parco Industriale high-tech di JiaXing XiuZhou per un nuovo stabilimento che produrrà sistemi di filtrazione avanzati e scambiatori di calore per tecnologia green, sviluppati appositamente per il settore dei veicoli alimentati con le nuove energie. L'area di riferimento è nella regione del Delta dello Yangtze, dedicata allo sviluppo industriale di tecnologie avanzate in convergenza con il comune di Shanghai, dove UFI Filters ha già altri 4 siti industriali che impiegano oltre 1.600 dipendenti.

Il nuovo stabilimento di UFI Filters in Cina

Questo nuovo sito produttivo coprirà un’area di oltre 36.000 metriquadri dedicati alle linee produttive e al magazzino, ma sarà possibile effettuare un ampliamento di ulteriori 30.000 metriquadri su un terreno adiacente ad oggi riservato. Lo stabilimento sarà il settimo del Gruppo in territorio cinese e il ventesimo a livello globale e darà un notevole contributo ai futuri risultati di UFI Filters. Garantirà infatti un fatturato di oltre un miliardo di RMB, creando più di 600 posti di lavoro.

 

E così UFI Filters consolida la sua presenza in Cina

Rinaldo Facchini, Ceo del Gruppo UFI Filters, commenta: “Siamo molto grati al Governo del Distretto di Zhejiang JiaXing XiuZhou per il supporto e lo sforzo proattivo; ci ha aiutati a raggiungere l’obiettivo di costruire il primo impianto di Tecnologie Green in Cina. Investire in Tecnologie Green è l'esemplificazione dei nostri valori e l’innovazione è sempre stata parte del nostro dna. Siglare oggi l’accordo per l'apertura del nostro 20° sito industriale nel mondo ha per noi un significato molto importante. Consolidiamo la nostra presenza in Cina, dove siamo presenti dal 1983 (stabilimento di Bengbu), festeggiamo il 50° anniversario della fondazione del nostro Gruppo e il 25° anniversario della fondazione della nostra prima società straniera interamente controllata in Cina (1996 Sofima Automotive Filters Shanghai Co Ltd). L’investimento di 25 milioni di euro per questo nuovo impianto sarà seguito da ulteriori investimenti per lo sviluppo di Tecnologie Green a Zhejiang JiaXing, in Cina". 

Commenta