21.2 C
Napoli
sabato, 18 Maggio 2024
  • AUTO: AZIENDA ITALIANA RILEVA IMPRESA COMPONENTI IN GB

    La Raicam Group, dell’imprenditore abruzzese Nicola Di Sipio, ha acquisito la AP Driveline Technology Ltd, con sede operativa in Leamington Spa (Warwickshire,UK), specializzata nella produzione e commercializzazione di sistemi frizioni per auto. La Raicam Group e’ tra i principali produttori europei indipendenti di componentistica per auto, pastiglie per freni a disco, freni a tamburo e frizioni.


    L’operazione di acquisizione e’ stata condotta tramite la costituzione di una nuova societa’, la Raicam Clutch Ltd. La


    AP Driveline Technology Ltd e’ uno storico fornitore dei principali marchi automobilistici inglesi quali Rover, Aston Martin, Jaguar, Vauxhall, Bentley, Lotus, McLaren, nonche’ di Volvo, Ford, Renault, Chrysler, Opel e Nissan. L’Azienda, dal gennaio 2009, versava in una situazione di forte difficolta’ a causa della crisi internazionale in atto e che ha colpito in modo determinante il settore automobilistico.


    Lo stabilimento, situato nel Midlands, dove operano le case automobilistiche inglesi, realizza un fatturato di circa 18 milioni di sterline (20 milioni di euro). Il gruppo Raicam, a cui fanno capo i siti produttivi di Manoppello (Pescara), Bruzolo (Torino) e Moie (Ancona), occupa circa 400 dipendenti con un fatturato consolidato 2008 di oltre 70 milioni di euro.


    ”Abbiamo colto questa opportunita’ – ha dichiarato Nicola Di Sipio, presidente del gruppo Raicam – per acquisire nuovi mercati di sbocco e conseguire, al tempo stesso, una dimensione internazionale. Siamo gia’ presenti nel mercato italiano delle frizioni per auto, a livello di primo impianto, con la Automotive Products Spa di Moie e, da oggi, con l’acquisizione della AP Driveline Technology Ltd, ci proiettiamo nel mercato estero accettando una sfida importante, in un momento cosi’ difficile per l’economia mondiale, perche’ crediamo che l’unica soluzione sia investire sul futuro”.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie