27.8 C
Napoli
lunedì, 17 Giugno 2024
  • Tecnotrasmissioni, esperienza e competenza per auto e veicoli commerciali

    DI STEFANO BELFIORE

    E’ l’esperienza abbinata alla competenza che fa la differenza. Un’equazione che determina lo score di successo della Tecnotrasmissioni: company bolognese specializzata, da quasi 30 anni, nella revisione dei cambi meccanici di velocità. L’azienda è stata la prima realtà italiana ad intraprendere il percorso della revisione su questa specifica tipologia di trasmissioni, registrando sin dall’inizio grandi numeri. Una felice intuizione che porta l’impresa di Bazzano ad essere, dal 1998, revisionatore ufficiale dell’ex Gruppo Fiat (ora FCA) nei cambi meccanici di velocità. Traguardo che ha aperto le porte anche all’internazionalizzazione con la nascita di due consociate in Brasile ed Argentina. Fra i soci fondatori c’è Julian Oscar Trombini.  Alle spalle, un trascorso professionale di ben 42 anni di lavoro in questo settore che alla fine degli anni ’80 del secolo scorso ha messo a servizio della Tecnotrasmissioni. All’interno c’è un team composto da un know-how specialistico in grado di lavorare con qualità  e precisione sul revisionato.
     

     

    Dal 1988, siete specializzati in cambi ricondizionati per auto e veicoli commerciali di tutte le marche. Quali sono, innanzitutto, i fattori che vi hanno reso e vi rendono ora competitivi sul mercato?

    Senza dubbio la forte specializzazione che abbiamo. Sono 27 anni che operiamo in questo settore e questo ci porta ad avere una conoscenza approfondita e meticolosa delle dinamiche del mercato in cui lavoriamo.  A questo importante patrimonio di professionalità acquisita, si aggiunge un prezzo vantaggioso rispetto all’originale ed un magazzino pronta consegna con ordini che vengono evasi mediante una tempistica celere e veloce così da soddisfare a pieno le necessità dei nostri clienti. Tutte queste caratteristiche ci hanno portato ad ottenere partnership importanti come quelle con Fiat, ora Gruppo FCA.
     

    Con il colosso italo-statunitense che tipo di link si è creato? E come è nato?

    Dal 1998, siamo revisionatori ufficiali dei cambi meccanici di velocità. Il dialogo è sorto allorquando il Gruppo del Lingotto si è affacciato per diverse ragioni al mercato del revisionato. In quella circostanza, ci hanno individuato e scelto per la nostra leadership e competenza che vantiamo nello specifico segmento aftermarket. Consideri che siamo la prima azienda italiana ad aver intrapreso la strada della revisione di cambi di velocità con grandi numeri. Un’intuizione che ci ha premiato, portando a casa questa qualificata partnership con Fiat con importanti ritorni d’immagine conseguiti.
     

    Cosa vuol dire lavorare su un cambio ricondizionato. Quale impegno implica al fine di soddisfare i canoni originali dettati dal costruttore di turno?

    Innanzitutto è necessario far capire che esiste una differenza tra il revisionato ed il riparato. Su quest’ultimo vengono aggiustati i difetti del cambio. Mentre sul revisionato viene effettuato un lavoro per riportarlo all’originale, cambiando al suo interno i principali componenti meccanici così da ricostruirlo interamente. Si tratta di un prodotto originale riportato a nuovo. Mantenendo caratteristiche tecniche e conformità dettate dal costruttore, solo le parti integre al 100 per cento vengono riutilizzate. Mentre tutti gli altri componenti vengono scartati e sostituiti con ricambi originali. Questo presuppone un impegno notevole che implica diversi step lavorativi. Prima di tutto, lo si smonta e si pulisce. Poi vengono effettuati specifici controlli. In seguito si passa alla fase di riassemblaggio ed infine lo si testa. I cambi vengono collaudati al 100 per cento. Ed il test viene eseguito mediante banchi prova che ne simulano la funzionalità, verificando tutti i parametri del gruppo di trasmissione, come rumorosità, tenuta olio, rapporti e sincronizzazione.
     

    Nel portafoglio dei vostri articoli, c’è il volano motore doppia massa. Un nuovo componente ricondizionato realizzato in anteprima internazionale…..

    Esatto. La costante richiesta del mercato di avere un assortimento di prodotti ricondizionati pari al nuovo e il nostro know-how sulle revisioni, ci hanno permesso di realizzare questo articolo in anteprima internazionale. Ed anche in questo caso siamo fornitori ufficiali di Fiat. Questo meccanismo in uso negli anni scorsi solo su motorizzazioni di alta cilindrata ha visto crescere l'applicazione nelle medie, con il conseguente aumento delle quantità utilizzate e della richiesta.
     

    Guardiamo all’estero, siete presenti con consociate in Brasile ed in Argentina. Perché la scelta di presenziare queste aree di mercato?

    La presenza in Sud-America è motivata dal Fiat che opera in questi mercati territoriali. Ma qui vendiamo anche ricambi di altri case costruttrici come, ad esempio, Renault, Opel e Mercedes.

     

    E in Europa, invece, qual è la posizione di mercato?

    Copriamo a macchia di leopardo lo scenario europeo, vendendo le nostre gamme in Francia, Spagna, Svizzera, Olanda, Germania, UK, Belgio e Svezia.
     

    Nella governance internazionale, quanto conta il territorio italiano? E che obiettivi l’azienda vuol raggiungere qui quest’anno?

    L’Italia rappresenta, nelle nostre logiche aziendali, un’area d’affari di grande importanza.  In termini di fatturato, conta il 70 per cento del nostro business. Un mercato, dunque, significativo che risulterà sempre strategico per noi. Per quanto riguarda, invece, gli obiettivi da raggiungere durante l’anno, intendiamo mantenere le importanti performance di fatturato ottenute sinora in questo periodo di certo non facile. Negli ultimi anni, abbiamo fronteggiato in maniera ottimale la crisi economica. E vogliamo continuare a farlo con un buon mantenimento della nostra posizione aziendale raggiunta. Se l’aftermarket è un settore anticiclico, è pur vero che l’automobilista, indebolito nel suo potere reddituale, utilizza di meno la vettura, essendo sempre più oculato, nel contempo, nelle sue scelte d’acquisto. A queste logiche, ci siamo interfacciati, nel corso degli ultimi anni, ottenendo, in uno scenario difficile, sempre dei buoni risultati con un trend costante in termini di introiti ottenuti. Questo dà merito ai nostri vantaggi competitivi che esprimiamo quotidianamente. 

     

     

    CARTA D’IDENTITA’

    Nome: Tecnotrasmissioni Srl

    Anno di nascita: 1988

    Sede: Via Muzza Spadetta, 20 – 40053 Bazzano (Bologna) Italy

    Ambito di produzione:  cambi ricondizionati per auto e veicoli commerciali di tutte le marche, Riparazione cambi, differenziali e gruppi di trasmissione,  Servizio rotazione, Magazzino ricambi nuovi, Magazzino ricambi ricondizionati, Trasformazione cambi per applicazioni speciali, Revisioni, ricostruzioni e ricambi per auto d'epoca e da competizione, volani motore doppia massa ricondizionati

    Aree aziendali: revisione di cambi automatici, la revisione dei convertitori di coppia e il magazzino ricambi

    Socio fondatore.  Juliano Oscar Trombini

    Mercato geografico:  Italia, Europa, Sud-America

    Organico lavorativo:  40 unità

     

     

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie