Interviste

Qualità made in Erar per veicoli industriali ed autobus

DI STEFANO BELFIORE

Gart, Bertocco, Fras-Le, Vignal, Dayco, Zen, Baldwin, Knott Labcraft, Nordic Lights, Castello Italia, Avery, Siffert. E’ il principale e pregevole ‘palmarès’ di prodotti meccanici che distribuisce in Italia la Erar: company monzese che, da più di 60 anni, opera nel mercato italiano dei ricambi per veicolo industriale ed autobus. Qualità delle soluzioni offerte, l’efficacia del servizio di spedizione e forti investimenti nella valorizzazione del know-how lavorativo: questo è il triplice binario su cui corre la crescita aziendale. “Un’impresa vale – sottolinea l’ingegnere Luigi Santambrogio, dal 2001 direttore generale di Erar e con alle spalle una navigata esperienza di settore -  se punta sulla qualità delle proprie risorse umane. Una policy che scorre nel nostro dna aziendale”.
 

La Erar è specializzata nella distribuzione di ricambi per il veicolo industriale ed autobus, forniti da importanti brand del settore. Oggi che posizione detiene nel mercato di riferimento?

La nostra è una realtà distributiva che fa delle qualità la sua bandiera principale. Siamo dei distributori, compriamo i prodotti da aziende di primaria importanza e poi li rivendiamo sia ai ricambisti indipendenti che ai principali dealers di case costruttrici.
 

Quali sono i plus che vi contraddistinguono?

Innanzitutto la grande qualità dei nostri prodotti e poi l’alto livello del servizio di spedizione. Consideri che attualmente il nostro indice di evasione si attesta al 97 per cento. Questo vuol dire che siamo in grado di evadere le richieste che ci giungono con una tempistica molto rapida. Ed oggi il tempo di consegna è, senza dubbio, un fattore critico di successo che fa la differenza in termini di vantaggi competitivi.
 

Di recente, l’azienda ha lanciato, nel mercato italiano, il marchio E-KIP, specializzato principalmente negli ammortizzatori per autobus. Qual è l’obiettivo a cui si tende e che risultati si stanno ottenendo?

Il nostro obiettivo principe è vendere i prodotti con i nostri marchi che distribuiamo. Qualora, questo non risulta essere possibile, a quel punto utilizziamo brand di nostra proprietà. Come è il caso di E-KIP che viene adoperato per la linea autocarri e fanali alternativi. Un marchio che sta ottenendo dei risultati estremamente positivi in linea con le nostre aspettative.
 

Lavorare nel modo dell’aftemarket per veicoli industriali, comparto in continua evoluzione, quali investimenti impone alle aziende del settore come la sua?

Per quanto ci riguarda, facciamo forti investimenti sulle scorte perché bisogna avere sempre una gamma completa. Altro aspetto essenziale riguarda la concreta volontà di qualificare ed aggiornare sempre le competenze del nostro know-how lavorativo mediante una specifica formazione professionale rivolta ai nostri collaboratori che, periodicamente, svolgono corsi didattici presso i nostri fornitori. Per policy aziendale, crediamo molto nella risorsa umana. Un’impresa è fatta di persone ed il suo spessore si testa e si misura sul valore di chi ci lavora. Per questo motivo, puntiamo a rafforzare le competenze tecniche dei nostri dipendenti. Oggi il mercato di settore richiede un forte service nel postvendita. E ciò presuppone una conoscenza adeguata ed aggiornata per poter soddisfare questo tipo di attività. Una mission a cui noi assolviamo, come detto, mediante un’oculata formazione.

 

 

Guardando in ottica lungimirante, quali sono gli obiettivi futuri che Erar vuol raggiungere?

Per la fine dell’anno, intendiamo consolidare sempre più la nostra presenza nel mercato domestico, ovvero quello italiano, ampliando, nel contempo, la gamma di prodotti che distribuiamo con altri sinergici ai nostri. Per il 2015, invece, vorremmo incrementare un paio di linee di prodotto con la vendita di determinate soluzioni che oggi non abbiamo. Non escludiamo, in futuro, di aprirci anche ai mercati esteri. Ma è necessario dotarsi prima di skill idonei che vanno formati adeguatamente.

 

 

 

CARTA D’IDENTITA’

Nome:Erar Srl

Anno di nascita:1947

Sede:via Puglia 14 - Monza

Ambito di produzione:  distributore di ricambi per veicolo industriale ed autobus

Mercato geografico:  Italia

Organico lavorativo:  12 unità lavorative

Management:Luigi Santambrogio (direttore generale)

 
Commenta