12.9 C
Napoli
giovedì, 22 Febbraio 2024
  • Il noleggio va su e dà forza all’officina

    “L’aftermarket: sfide e opportunità per il noleggio”. Questo l’argomento su cui si concentrerà la relazione che Simone Guidi, direttore del network Arval, terrà domani nella cornice dell’AftermarketLAB. Comprendere come il noleggio impatti sul mondo del post vendita (in particolar modo sull’anello della riparazione) è una tema di estrema attualità e importanza considerato che “oggi la mobilità si orienta sostanzialmente – evidenzia – verso formule di car sharing  a medio e lungo termine”. Fenomeno sempre più marcato e presente su scala nazionale che, a cascata, influisce positivamente sull'attività delle officine di settore adibite alla manutenzione/riparazione. Ne sono un esempio i numeri che annovera Arval: società operante da più di 20 anni nel noleggio a lungo termine e nella gestione di flotte aziendali. Circa 13mila le officine (di varia estrazione riparativa) che rientrano nel network attivo in Italia dal 1995. “La crescente richiesta di noleggio – continua Guidi –  ha dunque un logico riflesso positivo sugli operatori della riparazione. Le opportunità quindi ci sono. Oggi la sfida è capire come un’officina possa far parte e  rimanere all’interno di questo circuito, senza dubbio importante”. Per Guidi la selezione deve partire da una considerazione basilare: avere interlocutori qualificati e multibrand, a prescindere che essi appartengano all’autorizzato o all’indipendente. “Una linea di confine – dice – che a mio avviso va cancellata. Parliamo di un unico mercato dove ciò che conta deve essere, come detto, la qualità. E per qualità intendo un’officina multiservice, in linea con i modelli europei, solida, credibile finanziariamente parlando, nonché affiliata a qualche network”.

    Stefano Belfiore

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie