22.6 C
Napoli
martedì, 18 Giugno 2024
  • Autopromotec 2022 riscalda i motori, previsti più di 1000 espositori

    Autopromotec 2022 riscalda i motori, previsti più di 1000 espositoriSi avvicina sempre più Autopromotec.

    Mancano meno di due mesi al via di Autopromotec 2022, la rassegna internazionale biennale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico che si svolgerà dal 25 al 28 maggio presso il quartiere fieristico di Bologna. Il countdown di organizzatori e operatori del settore, dunque, è già iniziato. Anche perché Autopromotec, dopo due anni di stop dovuti alla pandemia da Covid-19, torna in presenza e vestirà i panni del primo grande appuntamento per l’automotive aftermarket in grado di far incontrare nuovamente faccia a faccia tutti i protagonisti del mercato del post vendita automobilistico“Non abbiamo mai creduto in una fiera totalmente digitale e, per questo, quando è scoppiata la pandemia nel 2020 abbiamo subito deciso di rinviare la 29esima edizione al 2022 – spiega Renzo Servadei, Amministratore delegato di Promotec nel corso dell’assegnazione dei “Trofei GiPA dell’Eccellenza 2022″ all’Hotel The Square Milano Duomo – la possibilità di comparare direttamente l’evoluzione tecnologica e l’affidabilità delle persone non può essere messa sullo stesso piano di un virtual stand”.

     

    Autopromotec 2022, i numeri

    La rassegna internazionale biennale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, comunque, non è stata ferma nei due anni di pandemia. Lo dimostrano eventi come “Futur Motive-Digital Expo & Conference”, Motorsport Next e Mission Restart, che si sono svolti tra dicembre 2020 e ottobre 2021. Ora, però, i riflettori sono tutti rivolti ad Autopromotec 2022. “Sarà ancora una volta il crocevia per i professionisti dell’assistenza, della riparazione e dell’industria dell’aftermarket – afferma Servadei – il luogo dove scoprire tutte le principali innovazioni e le ultime novità tecnologiche presentate dagli espositori”. Proprio riguardo a questi ultimi, i numeri di Autopromotec, che offre i migliori strumenti al servizio dell’aftermarket in officina e di tutto ciò che gira intorno alla ruota, dagli pneumatici alle attrezzature, sono molto interessanti. “Ad oggi ci sono 851 titolari di contratto, il che ci fa pensare che supereremo i mille espositori, anche se forse non raggiungeremo i 1600 dell’ultima edizione – sostiene l’Amministratore delegato della rassegna – l’85% della superficie espositiva è coperta con 155 espositori internazionali da 32 Paesi, in particolare dall’Europa, ma anche dal Sudamerica, mentre non avremo presenze da Cina, Russia, Ucraina e Bielorussia.

     

    Autopromotec 2022, i padiglioni

    Gli spazi espositivi dell’appuntamento dedicato al post vendita automobilistico, che vedranno l’arrivo di migliaia di visitatori, già 30mila quelli attualmente iscritti, presentano un trend dalle premesse decisamente positive. “Praticamente i padiglioni, a parte un paio istituzionali, sono tutti sold out – afferma Servadei – in particolare quelli delle attrezzature e dei prodotti per carrozzeria, per stazioni di servizio, autolovaggio e car care e lubrificanti”. Una citazione particolare la meritano i ricambi, componenti e car services presenti da “solo” 15 anni circa ad Autopromotec. “Abbiamo dovuto aggiungere un nuovo padiglione e così questo comparto ne avrà 4 (il 14, 16, 18 e 21) e non 3 come nel 2019 – annuncia l’Amministratore delegato di Autopromotec – probabilmente questo è dovuto anche al fatto che le società di car services stanno cercando di fidelizzare le reti e hanno bisogno di officine e ricambisti.

     

    Autopromotec 2022, i contenuti

     

    Alla rassegna internazionale biennale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, nata nel 1965 e sempre più punto di incontro fra costruttori ed utilizzatori con la presenza di oltre 580 categorie merceologiche a copertura di tutti i sotto-settori del mercato del post vendita, sono state invitate anche 180 Delegazioni internazionali da 35 Paesi. A coordinarle ITA (Italian Trade Agency) e un network di agenti Autopromotec. “Per noi è importante la circolazione delle idee e per questo siamo contenti che, grazie all’interesse della Regione Emilia-Romagna, in questa edizione c’è anche una sinergia con l’associazione Motor Valley, che organizza il suo festival a Modena dal 26 al 29 maggio” annuncia Servadei. Uno dei momenti clou di Autopromotec, nell’ottica di essere un’occasione di analisi, condivisione e networking tra gli specialisti dell’aftermarket, saranno anche nel 2022 gli IAM, International Aftermarket meetings. “Il 25 e il 26 maggio sono in programma 6 workshop a carattere globale e focus europeo, che puntano i riflettori sui temi più rilevanti per il settore” – conclude Servadei.

     

    Filippo Panza

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie