Fiere ed eventi

Aftermarket LAB: insieme si cresce!

E’ stato Raffaele Improta, direttore commerciale di Sofinn Italia, ad inaugurare i lavori del summit svoltosi ieri a Salerno. A lui il compito di spiegare alla platea di partecipanti identità, aspetti  e mission che muovono l’operato di Aftermarket LAB. “Un progetto trasversale – spiega – che vuole aiutare il mercato dell’autoriparazione a fare sempre meglio e di più in ottica competitiva. Un laboratorio attivo e proattivo costruito sulla partnership e da cui si alimenta e prende forza per proporre idee e soluzioni, fornire informazione e formazione agli operatori del settore, in particolar modo distributori, ricambisti e autoriparatori”. “Questo è un universo alquanto significativo – evidenzia - per numero di persone che ci lavorano e per volumi di fatturato. Senza dubbio un settore che traina la nostra economia”.

 

Cos’è Aftermarket LAB

E’ una rete di organizzazioni e professionalità eccellenti del settore aftermarket che coopera per incentivare lo sviluppo del business di ciascuno dei partecipanti all’iniziativa.

 

Perché Aftermarket LAB

  • Per cogliere nuove opportunità di business
  • Per affrontare insieme le sfide di un settore che sta cambiando
  • Per sostenere il crescente fabbisogno di conoscenza ed informazioni
  • Per essere sempre un passo avanti

 

In cosa si può migliorare

Conoscenza, Innovazione, Logistica, Formazione, Comunicazione, Distribuzione

 

Come opera l’Aftermarket LAB

  • Attraverso un Private Network nel quale scambiare informazioni, idee e soluzioni
  • Attraverso incontri ed eventi periodici  su tutto il territorio nazionale
  • Attraverso una piattaforma E-Learning con la quale mantenersi sempre aggiornati
  • Attraverso un Marketplace interno nel quale scambiarsi servizi e soluzioni
  • Attraverso una piattaforma di Crowfounding per sostenere progetti ed opere speciali

 

Leggi anche: Da oggi l’autoriparazione ha una marcia in più: c'è Aftermarket LAB

Commenta