Fiere ed eventi

Aftermarket indipendente: come stai?

Lo stato di salute dell'aftermarket indipendente nazionaleLo stato di salute dell'aftermarket indipendente nazionale. 

Sarà misurato nella undicesima edizione del  convegno della Filiera Independent After Market. Organizzato  dall'Osservatorio di Mercato IAM del Politecnico di Torino e dal Gruppo di Ricerca Rischio Competitivo e Valore d’Impresa dell’Ateneo, l'incontro  si svilupperà online su due momenti: il 27 maggio e una data da determinarsi se a fine luglio o a fine settembre.

 

Aftermarket indipendente: il punto della situazione

L'obiettivo dei 2 incontri online è entrare, cosi come negli ultimi 12 anni, nel merito delle performance del mercato dell'automotive independent after market con riferimento sia al mercato nel suo complesso sia in termini analitici per le categorie prodotto: con evidenza del sell out realizzato dalla distribuzione IAM Italia e particolare attenzione ai volumi, ai prezzi e al mix venduto dal 2017 al 2021. Una parte dei lavori sarà dedicata a condividere le performance mensili sino a dicembre 2021 ed annuali relativi al 2022/2023 e ad identificare i macro trend di mercato.

Aftermarket indipendente: 2020 anno da cancellare, fiducia nella ripresa

Come sottolineò, sulle colonne di Inforicambi, Silvano Guelfi, responsabile scientifico dell’Osservatorio di Mercato IAM Italia del Politecnico di Torino, il 2020 ha falcidiato l'intera economia ed anche l'aftermarket indipendente ne ha risentito di questa congiuntura straordinaria imposta dalla pandemia.  E quest'anno? "Sicuramente - dice Guelfi - sarà  un anno non semplice, in miglioramento rispetto al 2020 e molto volatile nei singoli periodi infrannuali. Anche in tal caso è ragionevole pensare ad un primo bimestre in flessione importante rispetto al 2020, periodo precedente la pandemia, e ad un rimbalzo tecnico per i successivi 3/4 mesi per chiudere con una seconda parte d'anno in recupero".

 

Commenta