Automotive

Per Bentley una ripresa graduale della produzione

Bentley ripende quasi completamente le sue attività in questa fase 2 .

Le linee di produzione di  Bentayga e Mulsanne saranno affiancate nella fase 2 dal ritorno in attività di Continental GT e Bentley Flying Spur.

Le difficoltà della capacità produttiva, ridotta di ben il 50% durante il periodo forse più difficile nella storia dell'umanità dalla metà degli anni Quaranta.  Ogni piattaforma vedrà postazione doppia garantendo nel contempo il necessario distanziamento sociale.  

Per oltre 500 dipendenti , previsto il ritorno in sede entro la metà di giugno sulla base delle indicazioni e degli orientamenti forniti dal governo. Durante il lockdown l'azienda ha fornito ai suoi dipendenti una serie di supporti atti a fugare ogni pensiero di instabilità professionale in un momento di grande incertezza.  Ecco dunque l'attenzione anche per la fiducia del personale verso il futuro e l'azienda.

Il management Bentley ritiene che il periodo in questione debaba essere caratterizzato addirittura da una crescita del gruppo. Gli ordini ad oggi coprono ben 8 mesi di produzione e dunque proprio in questo lasso temporale può essere possibile ripensare ad un nuovo lusso sostenibile. Il raggiungimento di questi obiettivi è stato oggetto di un vero e proprio programma.

L'iniziativa denominata "Back Stronger" avrà impatto su tutte le aree d'impresa. Per ciò che concerne la sicurezza previsti oltre tutti gli strumenti obbligatorio di DPI ecco controlli della temperatura corporea per tutto il personale.  Grande anche l'impegno per l'adeguato distanziamento sociale  a tutela di tutte le parti in causa: dipendenti, clienti e fornitori.

Bentely è già pronta a bissare i suoi tradizionali successi.

Marco Lasala 

Commenta