9.9 C
Napoli
domenica, 25 Febbraio 2024
  • ‘Patente rilasciata da MIT-UCO’: cosa vuol dire questa sigla misteriosa?

    La sigla è misteriosa ma la patente rilasciata da MIT-UCO è un semplice duplicatoLa sigla è misteriosa ma la patente rilasciata da MIT-UCO è un semplice duplicato.

    Se leggete la sigla ‘Patente rilasciata da MIT-UCO’ potreste non sapere di preciso quale ufficio ha rilasciato il documento: cerchiamo di capire meglio chi c’è dietro questa sigla misteriosa. La dicitura MIT-UCO è l’acronimo di Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Ufficio Centrale Operativo, che è l’ufficio che rilascia i duplicati di una patente rubata o smarrita. A differenza di quanto avviene nel caso di deterioramento, il duplicato della patente rubata o perduta viene rilasciato proprio dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Ufficio Centrale Operativo. Non essendoci la patente da rimpiazzare occorre aver sporto denuncia di furto o smarrimento alla Polizia o ai Carabinieri. Se leggete ‘Patente rilasciata da MIT-UCO’ dovete sapere che fino al 2011 la richiesta di duplicato veniva inoltrata all’U.C.O. direttamente dalla Forze dell’Ordine; l’Ufficio Centrale Operativo, una volta verificato che la patente fosse duplicabile, inviava il documento direttamente al domicilio del richiedente. Questa procedura aveva a volte dei tempi lunghi ed è per questo che, a seguito di un decreto dirigenziale del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, la prassi è cambiata.

     

    È più facile avere la patente rilasciata da MIT-UCO

    Una volta fatta la denuncia, ci si può infatti recare presso un’agenzia di pratiche auto o un ufficio della Motorizzazione Civile e presentare direttamente la richiesta di duplicato allegando la denuncia di furto/smarrimento della patente. Ricordiamo che se la licenza di guida venisse ritrovata dopo aver inoltrato la richiesta di duplicato, l’intestatario del documento è tenuto a distruggere la patente oggetto della denuncia di smarrimento. Non sempre sarà possibile ottenere la fatidica dicitura ‘Patente rilasciata da MIT-UCO’ perché in alcuni casi la procedura passa direttamente alla Motorizzazione Civile. È questo il caso nel quale il documento risulta ‘non duplicabile’, una particolare condizione che viene verificata direttamente dall’organo di Polizia che raccoglie la denuncia di furto o smarrimento.

     

    I casi nei quali la dicitura ‘Patente rilasciata da MIT-UCO’ non compare

    Nel gergo tecnico di Ministero e Motorizzazione una patente è duplicabile se è ‘meccanizzata’, ovvero se è inserita nell’archivio nazionale dei soggetti abilitati alla guida. Qualora della patente smarrita o rubata non fosse possibile recuperare il numero identificativo, la data di scadenza o altri dati, essa sarà ‘non duplicabile‘. Per fortuna è possibile verificare la duplicabilità della patente tramite il sito ‘Il Portale dell’Automobilista’. Per accedere occorre registrarsi e, una volta ottenuto l’accesso, si andrà alla sezione ‘Verifica duplicabilità patente‘ all’interno del menù ‘accesso ai servizi. Se la vecchia patente è duplicabile allora potremo avere un nuovo documento con la fatidica dicitura ‘Patente rilasciata da MIT-UCO’. Notiamo che, nonostante il controllo di duplicabilità sia effettuato dall’Ufficio Centrale Operativo – UCO, per il rilascio di una patente non duplicabile è necessario rivolgersi alla Motorizzazione con il Modello di Domanda TT 2112, due foto, la denuncia di smarrimento, un certificato di residenza e la fotocopia di un documento si identità. Questo se la patente smarrita/rubata era in corso di validità; in caso contrario occorre portare anche il certificato medico di idoneità alla guida.

    Nicodemo Angì

     

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie