Automotive

Mini John Cooper Works Challenge Evo: pronta per la pista

Mini John Cooper Works Challenge Evo è una tre porte dal DNA racing.

Parteciperà alla prossima stagione del Mini Challenge, la nuova Mini John Cooper Works Challenge Evo ha tutte le caratteristiche di un’auto da corsa. 

Motore 2 litri twin power turbo, potenza massima di 306 cavalli, cambio sequenziale a sei rapporti, differenziale posteriore meccanico. 

Mini John Cooper Works Challenge Evo: un’auto da corsa

Rispetto alla JCW GP omologata per utilizzo stradale, la Challenge Evo monta un serbatoio benzina omologato FIA così come un robusto rollbar interno saldato e cerchi da 17 pollici con pneumatici da competizione. 

Esteticamente la sua stretta parentela con la GP è evidente dalle appendici aerodinamiche, il grosso alettone posteriore contribuisce a creare deportanza, nell’abitacolo figurano sedili racing e volante a tre razze tagliato al fine di favorire la leggibilità della strumentazione. 

Degna di un’auto da corsa la telemetria firmata AIM così come l’estintore interno. 

Mini John Cooper Works Challenge Evo debutterà la prossima stagione

Sarà un modello destinato ai piloti esperti e si affiancherà alle Pro e Lite, due categorie che vedono impegnati giovani e talentuosi piloti.

Marco Lasala

Commenta