Sport motori

Ad Aragon vittoria per Marc Marquez

Una gara ricca di colpi di scena quella in onda ieri, sul circuito di Aragon, teatro del quattordicesimo round della MotoGP, gara che ha visto ancora una volta prevalere la velocità ed il talento di Marc Marquez.

Allo spegnersi del semaforo rosso, già si delinea, alla prima curva, quella che sarà, la lotta di tutta la gara, con Maverick Vinales in testa seguito da Jorge Lorenzo, Marc Marquez e Valentino Rossi.

Il dubbio amletico è gomma morbida o dura, il quesito è quale moto non deteriorerà più velocemente le gomme.

La Michelin qui è al suo esordio in MotoGP, e quindi, le variabili in gioco, per tutti  piloti sono tantissime.

Maverick Vinales tenta la fuga ma subito è braccato da Marquez, pilota che inizia ad imporre il suo ritmo fino a quando, in staccata, l’anteriore della sua moto si chiude, facendolo retrocedere in quinta posizione. 

Intanto, Vinales è superato da Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, mentre “nel retrovie”, ed esattamente, dalla quinta posizione, un Marc Marquez incessante, recupera secondi e posizioni. 

Attacca dapprima dovizioso, poi Valentino Rossi, poi Jorge Lorenzo, non c’è pilota che lo fermi, è lui a comandare, qui, sul suo circuito di casa, Aragon è una pista dove le Honda provano le novità della RC213V e il pilota spagnolo ha velocità da vendere.

Se Marquez vola verso la vittoria, la bagarre tra i piloti ufficiali Yamaha è accesa più che mai, Valentino Rossi vuole la seconda posizione, ma Jorge Lorenzo non molla la presa.

A soli due giri dal termine, Rossi in staccata supera Lorenzo ma è troppo veloce e finisce lungo: per il nove volte campione del mondo, non resta che accontentarsi della terza posizione. 

a cura di Marco Lasala

Commenta