Sicurezza e salute

Il percorso pedonale casa-scuola diventa più sicuro grazie ad ACI

“Tutte le strade portano a scuola? Infrastrutture sicure e accessibili” è il nome dello studio promosso dall’ACI (Automobile Club Italia), in collaborazione con AC Roma e la Fondazione Filippo Caracciolo, sulla accessibilità e la sicurezza degli itinerari pedonali urbani in prossimità degli istituti scolastici.

Il report è stato presentato la scorsa settimana a Roma alla presenza di varie figure di spicco le quali si sono prodigate e ancora si prodigano in favore del tema: Linda Meleo, assessore alla città in movimento Roma Capitale, Sabina Alfonsi, presidente del Primo Municipio, Irene De Angelis Curtis, dirigente scolastica dell’IIS Leonardo Da Vinci ed Emiliano Malagoli, presidente Di.Di. Diversamente Disabili.

Il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, sostiene che: “Nelle nostre città sono sempre troppi i pedoni che rimangono coinvolti in incidenti stradali. Occorre intervenire con soluzioni progettuali sicure, accessibili, innovative e adeguate alle esigenze di tutti, anche delle persone con disabilità temporanee o permanenti. È questa una delle tante campagne che ACI intende portare avanti per migliorare la mobilità e la qualità della vita delle nostre città”.

Giuseppina Fusco, presidente di AC Roma e della Fondazione Filippo Caracciolo, aggiunge: “L’AC Roma è da sempre attento all’educazione stradale dei giovani. Questa volta abbiamo voluto misurare sicurezza e accessibilità dell’ultimo miglio dei percorsi pedonali verso due istituti romani, con l’obiettivo di fornire all’Amministrazione comunale strumenti e soluzioni efficaci”

Così come affermato dalla presidente Fusco, sono stati analizzati i percorsi pedonali verso due istituti romani e i relativi risultati sono sembrati sostanzialmente positivi, questo non vuol dire tralasciare l’interesse verso un miglioramento di tali itinerari.

Dunque l’obiettivo comune, di cui ACI si fa portavoce e rappresentante operativo e concreto, è quello di effettuare ordinario controllo e manutenzione di tutti i percorsi, verificare la qualità dei materiali utilizzati insieme alla corretta organizzazione degli spazi pubblici, con lo scopo di garantire sicurezza e vivibilità ai cittadini, sensibilizzando gli stessi, in quanto pedoni, ad assumere comportamenti corretti in strada. 

 

Costanza Tagliamonte

Commenta