Sicurezza e salute

Incidente stradale: come comportarsi se ci sono feriti?

Rischia la galera chi, dopo aver causato un incidente stradale nel quale una delle persone coinvolte è rimasta ferita (anche se in modo lievissimo), si allontana dal luogo del sinistro non attendendo l’arrivo della Polizia. È il Codice della Strada, nel comma 6 dell’articolo 189, a stabilire ciò. Ed infatti, la pena in cui si rischia di incorrere in questi casi è la reclusione, con la durata che può andare da 6 mesi a tre anni; a ciò si accompagna la pena accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre anni.

Si corre il rischio di incorrere nella pena anche nel caso in cui ci si allontani dal luogo dell’incidente solo dopo aver constatato che i feriti hanno subito danni lievi e sono in buona condizione. E non è possibile allontanarsi dal luogo del sinistro neanche per spostare la macchina al fine di evitare che impedisca la normale circolazione stradale. La ratio della legge sta nel fatto che bisogna permettere alla polizia di accertare le modalità dell’incidente, identificare gli automobilisti coinvolti e prendere i dati delle loro assicurazioni.

La situazione è ben diversa nel caso in cui l’incidente non provochi feriti: con questa tipologia di sinistro non c’è, infatti, la necessità di coinvolgere la polizia, nonostante quest’ultima possa essere ugualmente chiamata in causa se una delle parti interessate dallo scontro dovesse rifiutare di comunicare i propri dati alla controparte.

Marco Ferazzoli

Commenta