Ricambi Truck

Scania in cerca dei futuri professionisti dell’autoriparazione

Far crescere professionalmente giovani talenti, futuri professionisti dell’autoriparazione. E così contribuire a supportare l’aftermarket con la conoscenza approfondita di innovazioni, tecnologie, processi e servizi. Questi gli obiettivi di ‘Quality PRO’: programma didattico dedicato alla meccanica e alla carrozzeria che interessa realtà qualificate dell’automotive italiano e internazionale. Al progetto (che  coinvolge CNOS-FAP: federazione che dal 1977 porta lo spirito di Don Bosco nel mondo della qualificazione professionale) aderisce Scania, convinta del fatto che soltanto investendo nella formazione di giovani talenti sia possibile continuare a crescere.  “Siamo costantemente alla ricerca di giovani talenti. In Scania, siamo fortemente convinti del fatto che sia necessario investire nel fattore umano e nei giovani per continuare a crescere ed offrire ai nostri clienti un servizio di manutenzione e riparazione di altissima qualità. Il progetto in collaborazione con i centri salesiani è per noi un’opportunità preziosa per entrare in contatto con il mondo delle scuole e, di conseguenza, con futuri professionisti dell’autoriparazione. Una figura professionale estremamente preziosa per la nostra organizzazione” dice Daniel Dusatti, direttore sviluppo rete di Italscania. La formazione professionale è stata inaugurata giovedì 16 febbraio:  i membri del team Italscania erano presenti in aula presso il centro salesiano di Arese. Si è trattato del primo di 10 incontri formativi che si svolgeranno in diversi centri salesiani d’Italia.  

Commenta