Ricambi auto

Un’innovativa batteria a doppia tensione per mild hybrid

L’innovazione di Hella che ti avvisa anche in caso di aquaplaningUn’innovativa batteria a doppia tensione per mild hybrid.  

Verso la mobilità elettrica, Hella offre un portfolio completo di prodotti per ogni fase di questo passaggio. Facendo leva sulle proprie competenze di fornitore di componenti e sottosistemi, HELLA presenta, al recente salone dell’Auto di Francoforte, nuove soluzioni per il modulo batteria destinate al mercato in rapida crescita dei mild hybrid. In questo contesto, un prodotto fondamentale è rappresentato dal Dual Voltage Battery che consente un’importante riduzione della CO2  Combina in un unico prodotto le funzioni di una batteria a 48 V e di una a 12 V (incluso il Low Voltage Battery Management), andando a occupare lo stesso ingombro di una tradizionale batteria a 12 V. La nuova soluzione con modulo batteria consente di risparmiare spazio e peso e può essere integrata facilmente nelle architetture veicolari già esistenti. L’intelligente circuito delle celle consente alla capacità delle batterie agli ioni Litio di essere impiegata nel sistema elettrico del veicolo, a 12 V o a 48 V a seconda dell’applicazione. La soluzione è principalmente adatta per vetture compatte o di classe media e può contribuire a una riduzione della CO2 compresa tra i 5 e i 6 grammi per chilometro. La produzione in serie è prevista per il 2023. Lo specialista dell’illuminazione ha inoltre presentato nuovi concept di illuminazione per la carrozzeria e gli interni, in grado di supportare, tra le altre cose, le future tendenze verso la guida autonoma. Ad esempio, moduli per l’illuminazione sull’esterno del veicolo possono contribuire alla comunicazione tra auto a guida autonoma e altri utenti della strada. Con Plastic Omnium, Hella sta anche lavorando su concetti olistici per l’integrazione di tecnologie per l’illuminazione all’interno della scocca del veicolo, nell’ambito dell’approccio “Front of the Car”. Insieme a Faurecia, Hella ha presentato grazie a un veicolo dimostrativo concetti pionieristici per l’interno del veicolo del futuro. Innanzitutto, il veicolo subirà una ridefinizione nell’ambito della guida autonoma e dovranno essere fornite molte nuove funzionalità e opzioni per adattarsi alle diverse esigenze degli occupanti e alle rispettive situazioni di guida.

Commenta