Ricambi auto

Più che positivo il bilancio LIQUI MOLY

Fatturato e utili in aumento nel 2018. Anche all’inizio del 2019, gli specialisti dei lubrificanti registrano segnali in crescitaProsegue la crescita di LIQUI MOLY. Nel 2018 il fatturato è salito al valore record di 544 milioni di euro: un incremento del 2 per cento rispetto al 2017. Analogamente, l’utile è cresciuto a 52,6 milioni di euro, il che corrisponde a un margine operativo del 9,7 per cento. "Con uno sguardo al contesto economico, in un anno difficile abbiamo raggiunto un risultato accettabile", riassume Ernst Prost (nella foto), amministratore delegato di LIQUI MOLY. Tra i progetti futuri c’è la costruzione di un modernissimo magazzino centrale nelle vicinanze dell’oleificio. È stato preventivato un investimento da circa 25 milioni di euro. Direttamente accanto al deposito di carburante, verrà realizzato il nuovo magazzino centrale con 50.000 spazi per i pallet. "Questo passaggio è indispensabile per avere sempre a disposizione una quantità sufficiente di merce per poter rifornire i nostri clienti", afferma Prost. Dall’inizio dell’anno, il processo di fornitura ha fatto registrare la consueta elevata affidabilità. "Il motivo non è la situazione del magazzino, ma il passaggio a un nuovo software“, spiega l’amministratore delegato. Con il nuovo anno, è stato implementato un programma di pianificazione delle risorse aziendali, un cosiddetto sistema ERP. La materia è estremamente complessa, dati i ca. 4.000 articoli che compongono l’assortimento e le migliaia di clienti in 150 Paesi, pertanto per il momento non tutti i processi si svolgono in maniera pienamente affidabile. Malgrado ciò, lo specialista dei lubrificanti ha registrato, tra gennaio e aprile, un aumento di fatturato del 4 per cento.

Commenta