Ricambi auto

Il patto di forza tra Ovam e S.ar.pi

Si rafforza la sinergia aziendale: occhi puntati alla divisione tecnica XmasterSi rafforza sempre più la sinergia tra Ovam e S.ar.pi..

Lo scorso 22 novembre, dinanzi a più di 80 ragioni sociali di ricambisti provenienti da Toscana e Umbria, Autodis e S.ar.pi. hanno presentato i progetti per il 2020, basati su una consolidata unione d’intenti tra il gruppo e il distributore toscano.  A luglio 2019 S.ar.pi. ha completato, tramite Ovam, l’ingresso nel mondo Autodis e la convention del 22 novembre è stata l’occasione per permettere a Paolo Morfino, CEO di Autodis Italia Holding e Autodis Italia Acquisti, di presentare ai clienti il nuovo assetto della società alla cui guida resterà Umberto Pluderi, assicurando così nell’evoluzione la continuità con i principi e le peculiarità che fino ad oggi l’hanno caratterizzata.  Morfino ha sottolineato come la proficua collaborazione tra Ovam e S.ar.pi. potrà essere oggi ancora più vincente grazie alle numerose sinergie commerciali di gruppo. “Oggi stiamo lavorando per non essere più solo fornitori di ricambi: il nostro obiettivo è investire su aree che facciano davvero la differenza per dare ai nostri clienti soluzioni concrete e permettere loro di essere l’interlocutore di riferimento delle migliori officine del mercato. Per questo stiamo investendo sulla nostra divisione tecnica Xmaster, stiamo rafforzando la carrozzeria con FGL e stiamo lavorando per potenziare i nostri servizi in Toscana” ha dichiarato Pietro Maria Gastaldi, direttore Commerciale del Gruppo Ovam. Ed ha aggiunto: “Migliorare i nostri servizi in Toscana per noi significa: potenziare la logistica, aumentare la gamma di prodotti disponibili ed essere un punto di riferimento per lo sviluppo dei Network officina”. Le sinergie tra Ovam e S.ar.pi. saranno sempre maggiori e tangibili, non solo nell’integrazione commerciale, ma specialmente nello sviluppo dei progetti, Xmaster innanzitutto. Come ha messo in evidenza Luca Lanzanova, Responsabile Xmaster Nord Italia: ”La nostra realtà è unica nel panorama aftermarket italiano per esperienza, struttura, contenuti e progettualità”. Lanzanova ha proseguito affermando che il compito della divisione tecnica di Autodis sarà proprio quello di raccogliere tutte le principali innovazioni del settore automotive per poterle poi trasferire ai ricambisti ed essere al loro fianco sul mercato.

Commenta