Ricambi auto

Autoricambi contraffatti: maxisequestro nei porti europei

Più di 70mila autoricambi contraffatti. A tanto ammonta il sequestro effettuato dalle Forze di Polizia nell’ambito dell’operazione ‘Renegade’ condotta dall’Olaf. L’ufficio europeo per la lotta antifrode ha messo in piedi un’ampia attività investigativa nei porti europei per stanare merce contraffatta. Il lavoro è stato svolto mediante una importante azione sinergica sviluppata dai funzionari della dogana, partner internazionali e industria. Il buon esito dell’iniziativa è stato raggiunto anche grazie al prezioso aiuto di numerosi Costruttori di veicoli che hanno fornito un utile contributo al fine di individuare le merci coperte dall’operazione e le spedizioni sospette. Tra i ricambi contraffatti (come riporta Eunews) figurano: filtri olio e aria, pompe di carburante, insieme a 590 pezzi comunemente utilizzati nei sistemi di climatizzazione e refrigerazione. Prodotti che sono non solo tossici per l’ambiente ma nocivi anche per la salute e sicurezza di chi è a bordo dell’auto.  In Italia sono più di 1,6 milioni i ricambi contraffatti sequestrati tra il 2014 e l’inizio del 2016 dalla Guardia di Finanza nell’ambito del progetto S.I.A.C.: il Sistema Informativo Anti-Contraffazione. 

Commenta