Ricambi auto

L’apparecchio di controllo per chiavi dinamometriche

La chiave dinamometrica (come la definisce wikipedia) è un utensile di manovra a serraggio controllato usato per il serraggio di viti, dadini e bulloni al giusto valore di coppia. E’ simile al cricchetto e si utilizza con bussole. Però contiene un meccanismo in grado di segnalare il raggiungimento del valore di coppia impostato, grazie a uno scatto oppure a una lancetta che indica il valore istantaneo di serraggio su una scala graduata. Inventata nel 1918 da Conrad Bahr, questa tipologia di chiave trova il suo ideale utilizzo anche in officina, allorquando il serraggio diventa importante per non danneggiare il filetto o per garantire l'omogeneità del carico in una parte meccanica tenuta in sede da più viti o bulloni: come, ad esempio, la testata per il motore endotermico.

 

Quick Control

Per un suo utilizzo ottimale, Stahlwille,  azienda tedesca che  dal 1862 produce utensili di grande qualità per i professionisti di tutto il mondo, ha realizzato un apparecchio di controllo per chiavi dinamometriche. Risulta utile ed essenziale per un controllo veloce al fine di accertarne la precisione: ad esempio a bordo linea produttiva. Il suo utilizzo è trasversale perché può essere consono sia per le chiavi a scatto che a indicazione. Ma anche per quelle meccaniche ed elettroniche.

 

 

Commenta