23.9 C
Napoli
domenica, 14 Luglio 2024
  • 10 miliardi di euro spesi per la manutenzione auto

    10,20 miliardi di euro. Cresce, nel 2016, il gettito IVA relativo alle spese di manutenzione e riparazione degli autoveicoli nonchè all’acquisto di ricambi, accessori e pneumatici. Lo comunica Anfia che calcola il carico fiscale complessivo gravante sulla motorizzazione italiana.

     

    Quanto vale l’auto in officina

    Officina autoLo scorso anno, la spesa complessiva (IVA inclusa) degli italiani per la manutenzione e le riparazioni delle loro autovetture è cresciuta del 3,9 per cento rispetto al 2015: risultato su cui hanno inciso un aumento dei prezzi dell’1,1%, nonché la crescita del parco circolante. A ciò si somma un incremento del numero di interventi di manutenzione e riparazione nelle officine (+1,3%) generato da un’accresciuta domanda legata all’invecchiamento di buona parte dei veicoli in circolazione. Senza dimenticare, infine, che l’andamento del comparto dell’autoriparazione ha beneficiato di una favorevole evoluzione della situazione congiunturale dell’economia e del clima di fiducia dei consumatori, nonché dell’adozione di tecnologie sempre più avanzate. I nuovi dispositivi di cui sono dotati i veicoli, infatti, possono determinare un rialzo del costo degli interventi di manutenzione e riparazione, legato sia alla necessità di un rinnovo costante  delle attrezzature da parte degli operatori, sia al maggior numero di ore impiegate.

     

    Revisione auto

    La revisione di un'automobileAltra voce importante che traina il gettito fiscale (derivante dalle attività di manutenzione e riparazione) è la componente fiscale applicata in fase di pre-revisione e revisione degli autoveicoli. Si ricorda che dal 1° gennaio 2015 è entrata in vigore la nuova procedura di revisione che, con l’intento di mettere fine alle finte revisioni, prevede che la stessa sia effettuata tramite videosorveglianza e comunicata in tempo reale alla Motorizzazione. Questo implica nuovi oneri, ma anche una maggiore sicurezza dei dati, l’imparzialità dei risultati e lo stop alle frodi, diventando impossibile per gli operatori modificare un eventuale esito negativo della revisione stessa.

     

     

    Norme più severe nei controlli

    Il controllo del meccanicoDa  gennaio di quest’anno, alcune novità riguardanti i controlli sulle revisioni hanno reso obbligatorie misure fino a quel momento volontarie. La Legge di Stabilità 2017 definisce, per le autofficine, l’obbligo di controllare, in fase di revisione auto, che il proprietario del mezzo sia in regola con il pagamento del bollo auto e che su di esso non gravi un fermo amministrativo. In caso contrario, il veicolo non potrà circolare fino all’avvenuto pagamento della tassa: solo allora si potrà richiedere una nuova revisione auto.

     

    CARICO FISCALE SULLA MOTORIZZAZIONE IN ITALIA

    (MILIARDI DI EURO)

     

     

    2015

    2016

    Var.%

    Voci di prelievo fiscale

     

    provv

    2016/2015

     1. CARBURANTI

     

     

     

    35,85

    34,82

    -2,9

     

     

     

     

     2. LUBRIFICANTI

    0,98

    1,00

    2,0

     3. IVA – ACQUISTO AUTOVEICOLI e DIRITTI MOTORIZZAZIONE                                                            

    6,20

    7,15

    15,3

     4. IVA – MANUTENZIONE E RIPARAZIONE/ACQUISTO RICAMBI, ACCESSORI E PNEUMATICI                                                                                                                             

    9,90

    10,20

    3,0

     

     

     

     

    5. PEDAGGI AUTOSTRADALI 

    1,95

    2,03

    4,5

     

     

     

     

    6. IMPOSTA PROVINCIALE DI TRASCRIZIONE (IPT)                                                      

    1,52

    1,69

    11,4

    7. POSSESSO (Bollo Auto)

    6,06

    6,61

    9,0

     

     

     

     

    8. PREMI ASSICURAZIONE RC, FURTO, INCENDIO                                                                        

    4,00

    3,88

    -3,0

    9. ALTRO (PARCHEGGI-CONTRAVVENZIONI etc)

    5,50

    5,62

    2,2

    Fonte: ANFIA

     

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie