12.5 C
Napoli
lunedì, 04 Dicembre 2023
  • Michelin, il futuro dei pneumatici si chiama ‘Tweel’

    La Michelin ha presentato un prototipo di copertone a dir poco rivoluzionario, il ‘Tweel’, che funziona in totale assenza di aria. A cinquanta anni dall’invenzione del pneumatico radiale, sempre ad opera della casa francese, questa nuova gommatura, una volta sviluppata, determinera’ un vero e proprio cambiamento epocale nel mondo delle 4 e delle 2 ruote, superando i livelli prestazionali ottenuti con i radiali.
    Il Tweel visto in sezione laterale mostra una serie di supporti in gomma, simili a tanti raggi disposti in formazioni triangolari, che sorreggono il nastro centrale del battistrada. Niente camere d’aria e dunque niente valvole per il gonfiaggio. Oltre ad evitare problemi di perdita repentina di pressione da foratura o scoppio, il Tweel è in grado di assecondare e rispondere molto meglio di un pneumatico tradizionale alle sollecitazioni verticali e laterali, aumentando le prestazioni, la durata e consentendo un risparmio di carburante dell’1% circa.
    Il Tweel della Michelin e’ ancora in piena fase di sviluppo e la sua applicazione e’ limitata a mezzi sperimentali come l’I.Bot, una carrozzella per disabili, frutto dell’ingegno di Dean Kamen (inventore del monopattino Ginger), in grado di salire le scale e superare marciapiedi e barriere architettoniche. Il Tweel sara’ sperimentato, a breve, su veicoli a basso peso e bassa velocita’, su carrozze ferroviarie e su mezzi militari. Anche se il fine ultimo resta l’applicazione su larga scala, la Michelin e’ intenzionata a procedere per piccoli passi ed attualmente sta studiando le performance del Tweel per apportare miglioramenti al pneumatico radiale

    Articolo pubblicato sul sito adnkronos.com in data 22/01/05

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie