Lavoro ed Economia

Meno carico fiscale per le imprese

Scende il carico fiscale complessivo per le imprese. Il disegno di legge di Stabilità, che si avvia alla approvazione definitiva, contiene diverse norme atte a migliorare la posizione fiscale delle aziende. Scende l’Ires ma solo dal 2017. Viene confermata la riduzione dell’aliquota dell’imposta sul reddito delle società, che passerà dall’attuale 27,5 per cento al 24 per cento, ma solo per gli esercizi fiscali dal 2017 in poi. Le società di capitali avranno dunque un tax rate nominale, comprensivo di Irap, inferiore al 28 per cento. La riduzione, che non è condizionata da altre misure di salvaguardia, non riguarda di fatto le banche, per le quali scatterà infatti un’ addizionale Ires del 3,5 per cento a fronte però di un allargamento delle maglie del regime di deduzione delle perdite su crediti. Già dal 15 ottobre scorso, e fino al termine del prossimo anno, le imprese possono invece fare affidamento, per ridurre il proprio imponibile fiscale, sul maxi ammortamento del 140 per cento per gli investimenti in beni strumentali nuovi. Per qualunque bene ammortizzabile, diverso dagli immobili e da quelli con coefficiente di ammortamento inferiore al 6,5 per cento, a fronte di 100 euro di costo, si potranno dunque ammortizzare 140 euro, con un risparmio effettivo di imposte (Ires) pari, con l’ aliquota attuale, all’ 11 per cento del costo. L’incentivo riguarda anche gli investimenti in autovetture, per le quali restano ferme le ordinarie percentuali di deduzione (70% per le flotte in benefit a dipendenti, 20% per gli altri casi), ma viene aumentato, sempre del 40 per cento, il limite di costo fiscalmente rilevante (da 18.076 a 25.306 euro) per il calcolo delle quote deducibili sui veicoli a disposizione dell’ azienda. Per i beni strumentali, si riapre la strada delle rivalutazioni, ma le imposte da versare (16% o 12% per i beni non ammortizzabili) appaiono troppo elevate per poter ottenere reali benefici fiscali dall’adeguamento, considerando che la deduzione degli ammortamenti si avrà solo dal 2018 quando l’Ires sarà al 24 per cento.

Rubrica a cura di www.piueconomia.com

Commenta