10.9 C
Napoli
giovedì, 18 Aprile 2024
  • Lavoro: cresce la ricerca di figure professionali qualificate anche nel mondo de

    I dati pubblicati da un recente studio della Michael Page Italia segnano una possibile inversione di tendenza. La fonte è autorevole: Michael Page International è uno tra i maggiori operatori a livello europeo specializzato nella ricerca e selezione del personale nei settori Banking, finance, Sales & Marketing, Ingegneri e tecnici e Human Resources e Legal.

    Certo è d’obbligo la cautela in un contesto difficile come quello del mercato del lavoro in Italia, ma le prospettive sono confortanti. E’ ripresa la ricerca del personale qualificato superando così la grande incertezza sul futuro che hanno vissuto e vivono le aziende in questi anni. Elementi destabilizzanti come rivolgimenti politici, volatilità dei mercati, nuove economie d’assalto dall’Oriente entrano sempre di più come aspetti e condizioni strutturali da cui non possono prescindere le strategie aziendali. Forse tutto questo ha “vinto” la paura a sviluppare e ha favorito una ripresa per quanto attenta e ponderata di nuove assunzioni anche a tempo indeterminato nell’ottica di una maggiore stabilizzazione interna delle risorse umane.

    Non si può parlare di un vero e proprio boom e i segnali appaiono contrastanti. Se la grande industria subisce ancora pesanti tagli (tra maggio 2005 e maggio 2006 l’Istat rileva un calo di 14 mila posti di lavoro, cassa integrazione compresa), nello stesso periodo l’area servizi registra un significativo movimento con un incremento di 4 mila posti.

    In testa alla classifica dei settori in maggiore sviluppo troviamo la Gdo ovvero la grande distribuzione organizzata, l’Automotive, il Retal, il settore Finance con ottime prospettive per figure professionali quali Zone Manager Sales e After Sales, Capi settore e Capi reparto, Store e Retail, Internal Auditor e Finance Manager nelle direzioni finance delle aziende.

    Per entrare più nel dettaglio la grande distribuzione organizzata fa la parte da leone. Si tratta di un momento favorevole per le figure commerciali in store come il caporeparto e il caposettore. Oltre ad avere la responsabilità sull’andamento economico del punto vendita, si occupano autonomamente degli acquisti, della definizione strategica delle principali leve commerciali del negozio e della supervisione e gestione delle risorse addette alla vendita.

    Per quanto riguarda un altro dei settori citati, l’Automotive, le figure richieste sono quelle di raccordo tra la casa madre e le concessionarie e cioè lo zone manager sales e l’after sales manager che oltre ad avere la responsabilità di seguire le concessionarie e l’andamento delle vendite, garantiscono tutto il supporto necessario rispetto al cliente finale e al mondo dei ricambi.

    Altro elemento interessante sottolineato dalla ricerca – e che tende a sfatare l’idea di un nord più operativo e produttivo, in grado di offrire maggiori opportunità di carriera – è un recente riallineamento della mobilità e vivacità del mercato e delle relative retribuzioni nell’area del Centro Sud. In particolare Roma e Provincia sono andate incontro ad una crescita significativa nei settori citati. Negli ultimi 18 mesi anche l’area professionale del middle management ha avuto un trend positivo che sembra avviarsi ad un consolidamento nel 2007. Migliori prospettive dunque per i laureati in Economia, ottimi candidati sia per l’area sales/marketing che per quella Finance.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie