10.2 C
Napoli
giovedì, 18 Aprile 2024
  • CATANIA – RICAMBI TAROCCATI PER AUTO. LA GDF LI SCOPRE IN CONTAINER CINESE

    La Guardia di Finanza, in collaborazione con l’ufficio delle Dogane, ha sottoposto a sequestro 1400 pezzi di scatole di ricambi per autovetture sulle quali era stato illecitamente impresso la dicitura “made in italy”.

    L’operazione di servizio è frutto della costante e capillare vigilanza e controllo sui flussi merceologici a rischio, svolta in sinergia, nello spazio Doganale del porto di Catania, dai funzionari doganali e dagli investigatori della Guardia di Finanza.

    Lo specifico servizio trae origine dallo “screening” dell’analisi dei rischi eseguita dai militari del 1° Nucleo Operativo del Gruppo di Catania. Il controllo del container ritenuto sospetto ha consentito di appurare che all’interno erano stivati 1.400 parti di ricambio di autovetture recanti quale segno mendace la dicitura Made in Italy . Tale scoperta assumeva ed integrava i caratteri della violazione doganale considerato che l’intero container proveniva dalla Repubblica Popolare Cinese.

    Il valore commerciale della merce, così come indicato dalla Dogana, si aggira intorno ai 250.000 euro. L’importatore della merce, quale autore della violazione della Legge 350/2003 (Accordo di Madrid), è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

    “L’attività svolta dalle Fiamme Gialle etnee – spiegano dal Comando provinciale della GDF – si configura come tipica espressione del ruolo di polizia economico e finanziaria che il legislatore ha attribuito al Corpo della Guardia di Finanza, con il D.Lgs. 68/2001. Un ruolo che esalta la spiccata propensione delle Fiamme Gialle, alla continua ricerca e conseguente denuncia di tutte le violazioni che ledono le regole di funzionamento dell’economia, della concorrenza e del mercato”.

    Articolo pubblicato su Assud in data 15/11/07

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie