30.8 C
Napoli
domenica, 14 Luglio 2024
  • Donne felici al volante? Sì, ma con una cabrio sportiva e Samantha Cristoforetti a bordo

    “Donne e motori, gioie e dolori”. Così recita un vecchio proverbio. Ma che rapporto hanno le donne italiane con le proprie auto? Il Centro Studi e Documentazione Direct Line (compagnia di assicurazione auto on line) in occasione della recente festa della donna ha voluto indagare questo relazione più da vicino, chiedendo alla dirette interessate qual è il loro rapporto con la propria automobile: dall’auto dei sogni al passeggero ideale.
     

    Quale auto sognavano da bambine le guidatrici?

    Decisamente non la macchina delle bambole. Al primo posto delle auto dei sogni, con il 29 per cento delle preferenze, le intervistate hanno infatti indicato una fiammante cabrio sportiva. Mentre la classica auto rosa delle bambole era il desiderio del solo 5 per cento delle italiane. Spiriti liberi. Ma non solo: a conferma della natura pragmatica e concreta delle donne del Bel Paese fin da bambine, al secondo posto delle auto dei sogni troviamo macchine piccole e facili da parcheggiare (23%). Nel mezzo ci sono i veicoli alla moda (13%), le fuori serie (12%), le super car (10%) e la mitica auto del papà (9%). Analizzando i dati per fasce d’età, è interessante notare che le guidatrici più giovani, tra i 18 e i 24 anni, sono anche le più pratiche: con il 37 per cento registrano infatti la percentuale più alta di coloro che hanno sognato macchine piccole e facili da parcheggiare, mentre le più dinamiche sono le automobiliste tra i 45 e i 55 anni, il 41% delle quali dichiara infatti di aver sognato una cabrio sportiva.
     

    Chi sarebbe la loro compagna di viaggio ideale?

    Chi pensa a risposte scontate come cantanti internazionali e attrici di Hollywood resterà deluso. Le italiane vogliono lei, la donna del momento, simbolo delle capacità e del successo in rosa: Samantha Cristoforetti. È proprio lei ad aggiudicarsi il premio di compagna di viaggio più desiderata, una astronauta come navigatore, una figura vincente e competente che scalza la classica sex symbol. Una presa di posizione che trova conferma anche nella seconda posizione, dove c’è Daria Bignardi con la quale le italiane parlerebbero di personaggi e letteratura durante tutto il viaggio; a seguire Benedetta Parodi, preziosa fonte di ricette e manicaretti da imparare durante il percorso. E non manca neanche Arisa che durante il festival di Sanremo si è certamente guadagnata la simpatia di molte italiane.
     

    Questi i sogni a quattro ruote tutti al femminile, ma come stanno in realtà le cose?

    Che abbiano desiderato una cabrio o una fuori serie, la grande maggioranza delle italiane (61%) guida un piccola utilitaria e solo l’8 per cento ha realizzato il proprio sogno comprando un’auto sportiva. Il 15 per cento, secondo lo screening di Direct Line, utilizza l’auto del compagno. Mentre il 9 per cento si affida ad una vecchia berlina e il 7 per cento si accontenta della macchina dei genitori. Non sorprende, dunque, che per le italiane l’auto non sia un capriccio da soddisfare costantemente: più della metà del campione (53%) afferma, infatti, di cambiare l’auto solo quando quella posseduta è troppo vecchia e malconcia. Anche se non manca un 18 per cento di appassionate che dichiara di cambiarla ogni volta che può permetterselo. C’è anche chi lo fa se costretto da cause di forza maggiore come incidenti o nascita di un figlio (15%) e chi se l’è concessa come regalo di matrimonio, compleanno o per festeggiare un nuovo lavoro (8%).

     

     

    Top 5 delle compagne di viaggio ideali

    Samantha Cristoforetti

    28%

    Daria Bignardi

    23%

    Benedetta Parodi

    17%

    Arisa

    14%

    Sabrina Ferilli

    7%

     
    Fonte: Direct Line

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie