Autopromotec

Autopromotec 2015 fa il ‘pieno’ e conferma l’aumento di espositori e delegazioni estere

Autopromotec piace sempre più. A pochi mesi, ormai, dall’apertura della più specializzata rassegna internazionale dell’aftermarket automobilistico, in programma a Bologna dal 20 al 24 maggio, gli organizzatori della manifestazione confermano quanto riscontrato negli ultimi mesi: il trend positivo del numero di aziende espositrici e il notevole aumento di delegazioni di buyer provenienti dai vari continenti. Anche se le cifre non sono ancora definitive, gli attuali numeri di Autopromotec 2015 testimoniano un rilevante incremento del 10 per cento del numero di espositori confermati rispetto allo stesso periodo del 2013, con una considerevole quota di aziende straniere.

 

Palcoscenico sempre più internazionale

Grazie alla mirata e meticolosa attività di promozione internazionale svolta nel corso degli anni e notevolmente intensificata negli ultimi mesi, Autopromotec 2015 si preannuncia come un punto di incontro imprescindibile per le attività commerciali di espositori e visitatori, italiani e internazionali. Proprio per raccogliere domanda e offerta dei singoli Paesi, e a dimostrazione del livello di internazionalità raggiunto dall’esposizione, quest’anno molte delle aziende internazionali espositrici saranno raggruppate nelle rispettive aree-paese: ampi spazi dedicati ad attori di rilievo nel panorama automotive internazionale, quali Argentina e Brasile. Per la prima volta, inoltre, sarà presente l’area dedicata alla Turchia, un importante progetto realizzato con la collaborazione di Oib –(Associazione turca che riunisce i trader del settore automotive) che coinvolgerà 11 imprese e troverà spazio nel padiglione 21.

 

Delegazioni estere

Anche sul fronte delle delegazioni estere di visitatori professionali, Autopromotec 2015 si preannuncia un appuntamento particolarmente interessante per le aziende. Grazie ai determinanti accordi instaurati con diversi partner istituzionali e privati, infatti, rispetto al 2013 è più che raddoppiato il numero di gruppi internazionali che visiteranno la manifestazione, con 24 delegazioni già confermate provenienti dai vari continenti. Nello specifico, grazie all’importante accordo che è stato rinnovato con Ice (Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane) saranno presenti in fiera delegazioni provenienti da: Stati Uniti, Messico, Kazakistan, Libano, Marocco, Qatar, Emirati Arabi, Sudafrica, Arabia Saudita, Corea del Nord e Giappone. E’, inoltre, in fase di approvazione anche l’accordo con Ice per un’ulteriore espansione in altri mercati, grazie agli stanziamenti straordinari legati ai grandi eventi fieristici internazionali.
 

I progetti di collaborazione con consulenti privati, realizzati con il cofinanziamento da parte della Regione Emilia-Romagna, hanno permesso al contempo di organizzare visite per operatori provenienti da Paesi emergenti del Sud-est asiatico quali Thailandia, Vietnam e Indonesia, oltre che dalla Turchia. La cooperazione con le Camere di Commercio Italiane di Rio Grande do Sul e della Repubblica Argentina porterà anche una delegazione argentina e una delegazione dal Brasile. Determinante inoltre la collaborazione con Unioncamere Emilia-Romagna, grazie alla quale arriveranno delegazioni da: Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Lituania, Polonia, Romania e Slovenia.

 

Business matching B2Match

Per ottimizzare e implementare l’interazione tra le aziende e tutte le delegazioni di buyer internazionali presenti in Fiera, anche quest’anno Autopromotec metterà a disposizione dei propri espositori la piattaforma di business matching B2Match. Secondo un processo collaudato, che ne ha decretato il successo durante la scorsa edizione con l’organizzazione di oltre 560 appuntamenti, questo sistema permetterà agli espositori italiani di contattare i buyer internazionali per fissare incontri di business. Tutti i business meeting del ricco calendario di appuntamenti B2B avranno luogo nella grande area B2Match: allestita nel quadriportico del centro servizi, è lo spazio che ospiterà anche le sale convegni di AutopromotecEDU e che rappresenterà il vero e proprio punto di incontro del networking internazionale.

 

Emanuele Vicentini

L’opera di internazionalizzazione è stata condotta egregiamente da Emanuele Vicentini, brand manager di Autopromotec. In una recente intervista, rilasciataci al nostro giornale, ha evidenziato l’impegno portato avanti, in questi anni, per diffondere il nome e l’autorevolezza della fiera in giro per il mondo. “Le attività promozionali intraprese – dice -sono state dettate da diverse motivazioni. La ragione dei roadshow europei è stata, più che altro, giustificata dalla vicinanza territoriale. Mentre per le altre aree geografiche abbiamo avuto dei feedback in tal senso che ci hanno spinto a fare dei roadshow specifici. L’Argentina ed il Brasile rappresentano, ad esempio, mercati imprescindibili per la manifestazione e per il sistema Italia del post vendita, in termini tanto di espositori quanto di visitatori. In entrambi i Paesi,  oltre a un’implementazione delle azioni promozionali e dei rapporti, ormai ben consolidati,  con le delegazioni di buyer ed i rappresentanti della stampa specializzata, sono sorte nuove opportunità per lo sviluppo del nostro programma di internazionalizzazione di Autopromotec. Questi roadshow sono un momento determinante della nostra strategia di sviluppo perché consentono di estendere la notorietà e l’autorevolezza di Autopromotec a livello internazionale e, parallelamente, del comparto del post vendita italiano”.

 

Redazione Inforicambi

 

 

CARTA D’IDENTITA’

Nome: Autopromotec 2015

Cos’è: rassegna internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico

Location: quartiere fieristico di Bologna

Quando: 20 al 24 maggio 2015

I numeri dell’edizione 2013: 1512 espositori (di cui il 39% esteri) provenienti da 52 Paesi su un’area espositiva totale di 156.000 metri quadri

 
Commenta