Automotive

Mazda 2 il test drive in "rosso"

Una "giapponesina"  dal colore rosso acceso. Di quale auto si tratta? Della Mazda 2 provata dalla tester drive Silvia Terraneo. La curiosità di scoprila in tutti i suoi dettagli e caratteristiche non tradisce le attese della giornalista al suo primo appuntamento con la car. L’esperienza di guida risulta infatti più che soddisfacente. La Mazda 2 è agile in off-road ma adatta anche in percorsi urbani. Il plus sta nel virtuoso equilibrio tra le alte prestazioni e i bassi consumi. Il tutto sapientemente miscelato con i sistemi di sicurezza presenti a bordo.

 

Design

Ad osservarla si capisce sùbito che la sua silhouette è cambiata. Le linee sinuose sono scolpite al punto giusto. Il suo abito rosso è calzato in modo perfetto. Fa venire voglia di mettersi immediatamente alla prova. E di andare a rovistare nel proprio armadio in cerca di qualcosa che possa "sposarsi" bene al volante.

 

Abitacolo

L’abitacolo si mostra molto accogliente e prestigioso, il cruscotto è in chiaro vistoso e riprende i sedili. Nel centro mostra il contagiri analogico che ingloba il tachimetro digitale, mentre lo schermo tattile visualizza tutti i servizi di bordo che si possono attivare anche con la manopola fra i sedili o con la voce, e funge da interfaccia per connettere il telefonino all’impianto multimediale di bordo. Inoltre sono disponibili molti sistemi di aiuto alla guida non comuni fra le utilitarie.

 

Alla guida

L'impugnatura del volante è perfetta. E i cambi sono fluidi e morbidi nell'inserire le marce, buona la risposta dello sterzo.

 

Propulsore

Il motore è brillante e poco rumoroso,  la vettura in prova è un 1.500 cc euro 6 a benzina con 90 CV.

 

Test drive

La mia guida è ben controllata perché in questa versione trai vari sistemi di aiuto è presente  l’head-up display: un piccolo schermo che visualizza le informazioni più importanti, come la velocità, in modo che il guidatore le possa consultare senza distogliere lo sguardo dalla strada. Nonostante i cambi repentini soprattutto in città, lei non è mai assetata. Gli ingegneri giapponesi  hanno puntato sull’efficienza a vantaggio dei consumi.  Il risultato è rivoluzionario: garantire elevate prestazioni e bassi consumi uniti a sicurezza e divertimento di guida senza eguali. Agile nei percorsi tortuosi grazie anche a sospensioni non troppo morbide, risulta comunque confortevole e poco rumorosa.

 

Prezzo

Il prezzo è molto contenuto rispetto a quello che ci si aspetterebbe: parte da 13.900 euro.

 

 

Rubrica a cura di www.shemotori.it

Commenta