Automotive

#Guardaavanti, Inforicambi aderisce al progetto di Tim per una guida sicura

Da sempre sosteniamo che la sicurezza è la prima cosa da ricordarsi e da rispettare quando si sale in auto. Tutto il resto vien dopo. Per questo sposiamo “Guarda Avanti”. Il progetto, promosso da Tim in collaborazione con Ducati, che nasce per sensibilizzare gli automobilisti ad una guida attenta e concentrata, anche attraverso un uso consapevole del cellulare.  L’iniziativa ha una finalità lodevole: prevenire le cause più frequenti di incidenti stradali. Fra queste c’è la distrazione che “da sola – si legge sul sito www.guardaavanti.it   -provoca il 16,8 per cento dei sinistri, ma spesso si nasconde dietro ad altre infrazioni, come il mancato rispetto della precedenza e dei limiti di velocità.  Usare il cellulare mentre si guida, per rispondere ad una chiamata o ad un messaggio, per navigare sul web e sui social network o scattare selfie, è un motivo di distrazione estremamente pericoloso, oltre che vietato dal codice della strada(-5 punti della patente e tra 148 e 594 euro di multa; sospensione della patente da 1 a 3 mesi per i recidivi)”. Il programma, che coinvolge anche il mondo delle scuole con laboratori itineranti incentrati sull’importanza della sicurezza alla guida, ha anche dato il via ad un social challenge. Il nobile gioco è semplice: scrivere su un post-it “#guardaavanti”, attaccarlo in un luogo ben visibile, scattarsi un selfie o girarsi un video e poi postarlo sui propri corner social, invitando infine altre 3 persone a fare la stessa operazione. Una sfida che, noi di Inforicambi, abbiamo accettato ben volentieri. A metterci la faccia è stato il nostro capo redattore, Stefano Belfiore (nella foto), che ha partecipato al challenge, twittando così sul profilo ufficiale di Inforicambi: “La #sicurezzaprima di tutto #guardaavanti. Nominiamo nel challenge @hella_it@fiammbatteries@SilviaTerraneo”. Ci auguriamo che i follower menzionati rispondano all’appello per viralizzare quanto più possibile l’importante messaggio a cui già molti attori del mondo delle due e quattro ruote hanno aderito. Ma a prescindere da questo è bene sempre ricordare il vecchio detto “Chi va piano, va sano e va lontano”.

Redazione Inforicambi

Commenta