27.8 C
Napoli
lunedì, 17 Giugno 2024
  • Gli italiani e la passione per i viaggi on the road.

    Le ferie si avvicinano e gli italiani si orientano verso le mete più disparate per le quali la tipologia di spostamenti varia a seconda delle propensioni e delle esigenze.

    Automobile.it ha realizzato un sondaggio – “Le abitudini degli automobilisti in viaggio” – con lo scopo di mostrare le consuetudini degli italiani che hanno deciso di partire per le vacanze estive a bordo di un’auto.

    Partiamo dal fatto che il 54 per cento degli intervistati non ha ancora organizzato le proprie ferie, ed il 46 per cento che lo ha fatto si divide, com’è ovvio, tra vacanze al mare (60 per cento), in montagna (19 per cento) ed in città (10 per cento).

    Il mezzo di trasporto per eccellenza resta l’automobile, scelto dal 57 per cento degli italiani, a seguire l’aereo (26 per cento).

    Un viaggio on the road è un’esperienza che, almeno una volta nella vita, va fatta, che sia all’estero oppure in Italia.

    L’itinerario della Route 66 resta il top dei viaggi on the road, infatti il 27 per cento degli intervistati lo ha citato. Molti invece optano per le coste della nostra penisola, basti pensare alle meraviglie della Costiera Amalfitana (scelta dal 14 per cento) oppure all’immensità delle colline senesi (13 per cento). Anche il Nord-Europa è molto apprezzato, ricco di itinerari interessanti come l’Atlantic Road in Norvegia, la Wild Atlantic Way in Irlanda o ancora l’Oberalp Pass in Svizzera. Oltre i confini Europei non possiamo tralasciare la Panamericana in Perù e la Great Ocean Road australiana.

    Per itinerari del genere, più elaborati, è necessario affidarsi a portali online. Sono fondamentali per organizzare il noleggio dell’auto, prenotare un alloggio in hotel, B&B oppure appartamenti, per un periodo di almeno due settimane (nel 60 per cento dei casi).

    In media, per un viaggio on the road la spesa si aggira sui 1.000 Euro, e gli intervistati ci fanno sapere che i migliori compagni di viaggio sono i familiari (nel 45 per cento dei casi) e gli amici (14 per cento), spesso infatti si viaggia con più persone, almeno 3 o 4.

    E voi preferite la comodità dell’aereo oppure l’avventura dell’automobile?

    (Per un approfondimento sui dati: CLICCA QUI)

    Costanza Tagliamonte

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie