Automotive

Ford sperimenta l’Intersection Priority Management

In casa Ford la parola d’ordine è sperimentare ed aumentare la sicurezza attiva degli automobilisti, così nel Regno Unito da qualche settimana girano, in fase di sperimentazione, vetture dotate della tecnologia Intersection Priorità Management

Si tratta di un dispositivo che è in grado di regolare la velocità dell’auto in base all’affollamento ed al sopraggiungere di altri veicoli, in prossimità di rotatorie: il nuovo Ford Intersection Priorità Management attraverso la connessione dati, mette in dialogo le vetture, suggerendo al conducente quando accelerare o rallentare,. 

Un autentico scambio di dati reso possibile dalla tecnologia V2V che permette ai veicoli di coordinarsi tra loro, nelle vicinanze, suggerendo velocità ottimali, in caso di attraversamento di un incrocio, senza fermarsi.

Per dare concretezza alla sperimentazione, le vetture sono state dotate di sistemi di comunicazione V2V: alla guida c’è sempre il conducente, ma in futuro, quando la guida autonoma sarà ancora più evoluta non è esclusa una interazione tra i dispositivi. 

E’ stato a lungo testato e questa settimana concluderà i suoi test, l’ Intersechion Collision Warning lavora in abbinamento con il Green Light Optimal Speed Advisory : ad oggi lo stanziamento del Governo Britannico per dar vita a questa tecnologie ultra evoluta è di circa 20 milioni di sterline. 

Marco Lasala 

Commenta