Automotive

Come fare una corretta manutenzione alla batteria dell’auto?

Come si sa la batteria ha ruolo fondamentale all’interno dell’auto: un guasto, un blocco o una rottura della batteria possono essere cruciali e rischiano di farvi “rimanere a piedi“. Per questo PitstopAdvisor spiega come fare una corretta manutenzione della batteria dell’auto per mantenerla sempre performante. Se non si ha un po’ di esperienza o non si è dotati di buona manualità, si consiglia di rivolgersi ad un’officina specializzata (se si cerca un’officina, la trovi su PitstopAdvisor.com!). In caso di guasti o malfunzionamenti, un bravo meccanico o elettrauto provvederà alla sostituzione della batteria della macchina.
 

Controlli

Innanzitutto è necessario sapere che la batteria dell’auto è composta al suo interno da vari elementi fra cui dell’acido. Questi hanno lo scopo di liberare energia quando l’auto lo richiede. Pertanto è fondamentale controllare periodicamente il livello di acido, in quanto questo tende ad evaporare o a esaurirsi. Per controllare in livello di acido, è sufficiente, con un giravite a stella, aprire la parte superiore della batteria e se il livello è basso, è possibile aggiungere dell’acqua distillata fino al riempimento.Si consiglia, inoltre, di controllare i morsetti di contatto e di proteggerli se necessario con del grasso di vaselina. E’ opportuno anche verificare che i morsetti non siano corrosi e non presentino muffa. Se si riscontrano la presenza, andranno smontati con una chiave del 10 e, per ripristinali, si potrà usare una spazzola d’acciaio o una lima. Se invece si nota che il filo è molto rovinato si può tagliare la parte rovinata. Ma bisogna fare attenzione perché se lo viene accorciato troppo è meglio sostituirlo del tutto. E rimontare poi il morsetto.
 

Manutenzione

Una buona manutenzione della batteria dell’auto prevede anche che, in caso di non utilizzo della macchina per un lungo periodo, si faccia riposare la batteria. Ovvero, sarà sufficiente staccare i morsetti affinché non facciano contatto e quando sarà necessario riprendere l’auto, bisognerà ricollegarli e caricare la batteria per un minimo di sei ore.Infine, è necessario ricordare di mantenere pulito anche l’involucro esterno della batteria.Essendo operazioni molto delicate, si raccomanda nuovamente di non eseguirle se non si è sufficientemente esperti, in quanto potrebbero essere generati seri danni all’auto.

 

www.pitstopadvisor.com

Commenta