Automotive

Bosch e Daimler puntano sul parcheggio autonomo

Una tappa importante verso la guida autonoma definitiva, così Bosch e Daimler ottengono l’approvazione dalle autorità competenti per il sistema di guida autonomo nel garage del Museo Mercedes-Benz di Stoccarda. 

Un servizio accessibile tramite APP che non richiede la presenza del guidatore a bordo, l’Automated valet parking è dunque il primo sistema di parcheggio autonomo senza conducente ad esser approvato per l’utilizzo quotidiano. 

Per Bosch e Daimler la sicurezza viene prima di tutto, così il Ministero dei traporti statali tedesco e l’autorità amministrativa di Stoccarda hanno supervisionato sin dall’inizio del progetto.

Questo sistema che permetterà di validare una tecnologia che preserva al massimo la sicurezza dei pedoni arrivando fino all’arresto totale del veicolo in presenza di un ostacolo.

Via smartphone è possibile comandare l’Automated Valet Parking: il veicolo si sposta autonomamente nello spazio assegnato e parcheggia senza assistenza. 

Al rientro, sempre via app, il guidatore può ritirare l’auto: il veicolo torna autonomamente nel punto in cui è stata lasciata: i sensori Bosch monitorano costantemente l’aera circostante.

A partire dal 2018 i visitatori del Museo Mercedes-Benz di Stoccarda hanno potuto sperimentare in prima persona il servizio di parcheggio completamente autonomo.

Marco Lasala 

Commenta