Automotive

BMW i3 94 Ah

E’ la vettura elettrica di fascia premium più venduta al mondo, la BMW i3 ora viene proposta in una versione ancora più completa e dai contenuti tecnici unici, quella da 94 Ah .

Affiancherà la versione da 60 Ah, oramai in vendita da oltre due anni, la nuova BMW i3 da 94 Ah promette, rispetto alla sorella minore, un’autonomia di oltre 300 chilometri e nel caso di utilizzo quotidiano, con il riscaldamento o climatizzatore acceso ed in condizioni di traffico, la sua autonomia tranquillamente arriva ad oltre 200 chilometri.

Un bel salto in avanti se consideriamo che fino ad ora la i3 da 60 Ah vantava un’autonomia di 190 chilometri .

 

Elettrica e sportiva

Nel DNA BMW è presente la sportività, e così  anche per una vettura tranquilla e votata al rispetto per l’ambiente quale la BMW i3 da 94 Ah, le prestazioni sono al vertice della categoria, perché i 100 km/h con partenza da fermo vengono coperti in soli 7,3 secondi !

Per poter sfoderare una così lunga autonomia, i tecnici tedeschi sono intervenuti sulle batterie, aumentando di fatto la loro durata grazie ad una maggiore densità energetica delle celle agli ioni di litio. 

Supera del ben 50% l’autonomia della versione da 60 Ah, perché di fatto i 33 chilowattora assicurati dalla nuova BMW i3 94 Ah sono raggiunti a parità di ingombro delle batterie. 

Il suo pacco batterie è composto da 8 moduli e 12 singole celle; l’aggiunta di elettroliti grazie anche alla partnership con Samsung SD ha permesso un netto incremento della capacità delle batterie, perché si passa da 60 a 94 Ah con un’energia complessiva delle batterie pari a 33 kWh , rispetto ai precedenti 22 kWh . 

 

Autonomia ma anche sostenibilità 

Era il vero obiettivo di questo upgrade, dare maggiore autonomia alla BMW i3 mantenendo lo stesso ingombro delle batterie e soprattutto permettere un aggiornamento della vettura senza alcun stravolgimento. 

Già in fase progettuale era stato previsto una evoluzione della i3 , così ad oggi è possibile sostituire ogni singolo modulo delle batterie anziché l’intero pacco batterie. 

Grazie alla sua costruzione intelligente ed all’utilizzo di materiali innovativi, nel 2013 la BMW i3 era il primo veicolo il cui bilancio ecologico era certificato dal TUV : ogni batteria è stata progettata per seguire l’intero ciclo di vita della vettura e vanta una garanzia di otto anni o 100.000 chilometri . 

Grazie al programma retrofit , i clienti della BMW i3 da 60 Ah possono montare il pacco batterie della versione da 94 Ah : in questo caso le batterie sostituite dei clienti sono utilizzate come modello di accumulo di corrente stazionaria e quindi pronte ad un secondo ciclo di vita!

Una volta collegata la BMW i3 da 94 Ah alla rete elettrica, basteranno 40 minuti per avere una autonomia pari all’80 % della loro carica totale, in pratica la velocità di carica è pari a 4 km al minuto, ovvero 24 minuti per una ricarica pari a 100 chilometri di autonomia . 

 

Range extender

Anche sulla BMW i3 da 94 Ah è disponibile un piccolo motore bicilindrico da 650 centimetri cubici e da 38 cavalli, montato direttamente sull’asse posteriore. Si tratta di un’unita che posta di fianco al motore elettrico mantiene costante il livello di carica delle batterie agli ioni di litio durante la guida, assicurando ulteriori 150 km di autonomia nella guida giornaliera. 

In termini puramente numerici, l’aggravio di peso del range estender è pari a 120 kg, il volume del serbatoio  posto frontalmente  è di 9 litri e lo scatto 0-100 km/h passa da 7,3 a 8,1 secondi . 

a cura di Marco Lasala

Commenta