Automotive

Auto nuove, gli sconti delle Case e gli incentivi regionali

incentivi autoL’Ecobonus statale ha riscosso successo e  ha dovuto essere finanziato nuovamente dopo 4 mesi, come riportato nel post su Ecotassa ed Ecobonus; al riguardo notiamo che al 12 luglio il fondo residuo è sceso di quasi 800 mila euro. Queste misure statali hanno suscitato diverse critiche ma ora che è stato chiarito tutto sembrano marciare a regime. Nel frattempo molte Case hanno ‘simulato’ il contributo statale, proponendo sconti equivalenti o persino superiori a quelli predisposti dal Ministero dell’Industria e dello Sviluppo Economico. Le offerte sono molte e valide per tutto il mese di luglio, comprese alcune che sono state prorogate. Ricordiamo, inoltre, che anche se a volte vengono chiamati Ecobonus si tratta di sconti messi in atto dalle Case e dalle concessionarie e non di contributi statali.

Piccole e medie a sconto

FCAIl gruppo FCA ha iniziato a giugno dei maxisconti per molte sue automobili, prorogati in buona parte anche a luglio. Anche se non si arriva all’importo degli incentivi statatli, si tratta di offerte interessanti, ad esempio la 500 Cabrio al prezzo della berlina e optional in omaggio o a rate a 149 euro al mese. Optional gratis anche per la 500L, con rate da 169 euro/mese ma con altri 10 euro si può prendere la 500X. La Panda è ancor più economica (rate di 99 euro) mentre la Lancia Ypsilon si può avere con forti sconti e finanziamento ad anticipo zero. Ford propone invece incentivi il cui valore si avvicina molto (in qualche caso superandoli) a quelli statali. Le cifre variano a seconda dei modelli e delle versioni: la Ka+ Ultimate ha 1.650 euro di “Ecoincentivo” mentre la promozione per Fiesta Active è di 4900 euro. Il SUV compatto Ecosport ha agevolazioni fra 4.850 e 6.000 Euro mentre chi compra la Kuga ha 6.120400 euro di bonus.

Ecco i vantaggi

peugeotIn casa Alfa Romeo è possibile usufruire sia di noleggi e leasing sia di bonus simili a quelli statali. Nel caso della Giulietta per il mese di luglio accedendo al finanziamento e acquistando le vetture in pronta consegna si avranno anche gli optional in omaggio, con “vantaggi” che possono arrivare a 7000 euro. La Giulia Sport-Tech, serie speciale ben accessoriata, è invece disponibile a 35.900 euro fino alla fine di luglio. Andiamo in Francia, in casa Peugeot: il Leone ha delle proposte piuttosto interessanti, come lo sconto Summer Days che varia a seconda dei modelli: circa 5.000 euro per la 208, 4.800 per la 308 PureTech 110 e i fatidici 6.000 euro per la Blue HDi 130. 5.000 euro di sconto anche per la 2008 PureTech 82 ma non mancano offerte per finanziamenti vantaggiosi. In casa Toyota si stanno spingendo le ibride, con bonus (è richiesta la consegna di un usato) che valgono 4.150 euro per la Yaris, 4.500 euro per la Prius, 6.000 per la C-HR e 6.500 per la Prius Plug-in. Anche Kia ha diverse promozioni: la Soul, per esempio,  ha fino a 5.500 euro di vantaggi immediati mentre la ProCeed ha la stessa cifra scegliendo il finanziamento e rottamando o permutando un’altra vettura.

Le Regioni che spingono il “green”

auto elettricaLuglio è un mese favorevole all’acquisto perché, in aggiunta a questa rassegna (giocoforza incompleta per ragioni di spazio) di simil-bonus ci sono molte offerte di finanziamenti agevolati. Hyundai, per esempio, promuove le sue Kona Electric, Ioniq Hybrid e Ioniq Plug-in con la formua Doppio Zero: si versa l’anticipo e per 2 anni non si pagano né rate né interessi. Ma c’è un’altra possibilità di premiare sia l’ambiente sia il portafoglio: gli incentivi regionali. Se si opta per un’automobile che gode del bonus statale di 2.500 euro  (cioè una ibrida plug-in) si può ottenere un incentivo di 3.000 euro in Emilia-Romagna, 4.000 euro in Friuli e 2.000 euro nelle province autonome di Trento e Bolzano. Se la vettura è elettrica le cose vanno ancor meglio: l’Emilia lascia invariato l’incentivo ma il Friuli lo porta a 5.000 euro e il Trentino-Alto Adige lo raddoppia a 4.000 euro. In pratica ci suò portare a casa una Smart EQ Fortwo a circa 13 mila euro, una BMW i3 a meno di 30 mila e la Hyundai Kona Electric a 27.500 euro.

 

Nicodemo Angì

Commenta