Automotive

Auto e manutenzione: qual è il fastidio peggiore?

Se c'è una cosa che infastidisce gli italiani quando sono costretti a portare l'auto in officina è doversi separare dal proprio veicolo per il tempo necessario alla riparazione, anche se breve. Lo rileva l'indagine "Stetoscopio - Il sentire degli assicurati italiani", promossa dalla compagnia online Quixa e condotta dall'istituto di ricerca MPS Marketing Problem Solving. Escludendo il costo dei lavori, tra i diversi inconvenienti che vanno affrontati quando si è costretti a far intervenire un professionista sulla propria autovettura, il 38 per cento degli italiani ha infatti indicato l'impossibilità di utilizzare l'auto come il più seccante. Un quinto degli intervistati (21%), però, ritiene più fastidiosa la perdita di tempo necessaria per consegnare personalmente l'auto, seguire eventuali fasi della riparazione e tornare a ritirare il veicolo. Il 17 per cento degli automobilisti si rivela, invece, allergico alla burocrazia e teme l'impegno di dover gestire le pratiche relative alla riparazione. Infine, l’8 per cento vorrebbe un supporto nel cercare un’officina affidabile nelle vicinanze.

 

E se si avesse l'opportunità di facilitarsi la vita, potendo scegliere di usufruire di un solo e unico servizio che semplifichi le cose?

Chiaramente si rinuncerebbe ad altre comodità per avere un'auto sostitutiva. Ben il 43 per cento degli italiani, indica lo studio, ha infatti dichiarato che preferirebbe questa possibilità. Che in effetti è spesso prevista da contratti assicurativi o accordi con l’officina, a ogni altro servizio. Muoversi da e verso l'officina, invece, preoccupa il 30 per cento degli intervistati, soprattutto nel momento stesso in cui si verifica il guasto o l'incidente che rende necessaria la riparazione: sono loro a preferire servizi quali il trasferimento dal luogo dell'inconveniente all'officina, la riparazione del veicolo sul posto, la riconsegna a casa della vettura o il trasporto di auto e passeggero nel caso di impedimenti alla guida. Il 16 per cento opterebbe, invece, per un supporto nella gestione delle pratiche burocratiche, mentre il 6 per cento vorrebbe che gli fossero indicate le più vicine officine convenzionate con la propria assicurazione.

 

Le altre incombenze

Ma al di là della riparazione, sono anche altre le incombenze legate all'auto, quotidiane o periodiche, che gli italiani ritengono fastidiose. In particolare, il 24 per cento giudica noioso ricordare e gestire tutte le scadenze relative alla macchina e il 17 per cento considera seccante occuparsi del tagliando e del check up periodico dell’auto. Alla maggioranza degli intervistati, però, operazioni come lavare l'auto o fare benzina non pesano troppo: soprattutto gli uomini considerano, anzi, queste attività come piccole "attenzioni" verso l'amata auto.

Commenta