Automotive

Alfa Romeo 4C: anteprima tedesca alla ‘Techno Classica’ di Essen

Dopo il grande successo riscosso al recente salone internazionale dell’auto di Ginevra, Alfa Romeo 4C viene esposta ufficialmente per la prima volta anche per il pubblico tedesco. Come palcoscenico il brand ha scelto la rassegna ‘Techno Classica’ di Essen conclusasi lo scorso 14 aprile. Giunta alla 25esima edizione e divenuta una delle più importanti al mondo, la manifestazione tedesca è stata dedicata alle automobili da collezione, un settore in continua crescita che pervade trasversalmente la società contemporanea aggiungendo valore al comparto dell’auto moderna. Per accogliere un pubblico di appassionati ed esperti, Alfa Romeo è stata presente con un’area espositiva di forte impatto visivo capace di esaltare la più autentica passione per l’automobilismo, di ieri e di oggi. In particolare, i visitatori hanno potuto conoscere da vicino la nuovissima Alfa Romeo 4C attorniata da sette leggendarie auto da corsa: Alfa Romeo RL Targa Florio (1923), Alfa Romeo Giulietta SZ "coda tronca" (1960), Alfa Romeo Giulia TZ (1963), Alfa Romeo Giulia TZ2 (1965), Alfa Romeo 33 Stradale prototipo (1967), Alfa Romeo 33/2 "Daytona" (1968) e Alfa Romeo 155 V6 Ti DTM (1993).

 

ALFA ROMEO 4C


L'Alfa Romeo 4C si ispira alla tradizione secolare del brand proiettando nel futuro i valori autentici del marchio: stile italiano, prestazioni ed eccellenza tecnica finalizzata al massimo del piacere di guida in piena sicurezza. Infatti, la sigla '4C' richiama la grande tradizione sportiva dell'Alfa Romeo, confermando nella sua impostazione progettuale e costruttiva l'obiettivo di un rapporto peso/potenza da autentica supercar, ma puntando più che alla potenza massima erogata, al contenimento del peso per garantire la massima agilità e le migliori prestazioni. Progettata dagli ingegneri dell'Alfa Romeo e prodotta nello stabilimento Maserati di Modena, l'affascinante coupé a ‘2 posti secchi’ impiega tecnologie e materiali derivati dalla 8C competizione (carbonio, alluminio, trazione posteriore) e tecnologie proprie di modelli Alfa Romeo attualmente in commercio ma profondamente evolute per esaltare al massimo la sportività della nuova vettura. Lo dimostrano il nuovo 1750 turbo benzina con iniezione diretta e basamento in alluminio, il sofisticato cambio automatico a doppia frizione a secco "Alfa TCT" ed il selettore Alfa D.N.A. con l'inedita modalità race.

Commenta