Accessori e tecnologia

Come sarà il telaio predittivo di ZF

Rilassati su strada: con il concept Flying Carpet 2.0, ZF ha ideato un concept per il telaio capace di controllare pressoché tutti i movimenti longitudinali, trasversali e verticali del veicoloZF dà vita al  telaio predittivo che mette al centro il benessere degli occupanti al centro. Il  Flying Carpet 2.0 li aiuta a liberarsi di fastidiosi movimenti del veicolo e contribuisce in modo predittivo a eliminare curve, dossi stradali e buche. Questo sistema integrato connette sensori, una centralina e attuatori intelligenti che gettano le basi fondamentali per i veicoli automatizzati del futuro. Il fondamento tecnico è l’intelligente combinazione di vari sistemi attivi e semiattivi che in modo predittivo appianano i movimenti spiacevoli della scocca. Il cuore è rappresentato dal sistema di sospensioni totalmente attive sMOTION che utilizza quattro attuatori per adattare il movimento della sospensione di ogni singola ruota in funzione della situazione di guida e delle caratteristiche del manto stradale.  A differenza di quanto accade nei tradizionali ammortizzatori, gli attuatori di sMOTION rispondono a stimoli in arrivo non controllando solo i livelli di resistenza idraulica. Al contrario, sono dotati di un’unità pompa-motore elettrico, molto compatta, esterna e con elettronica integrata, che funziona da attuatore bidirezionale. Queste unità sono in grado di sollevare le ruote insieme o di spingerle verso il basso, individualmente e attivamente. In curva, ad esempio, le due ruote interne possono essere retratte e quelle esterne estratte in modo che la vettura rimanga pressoché in orizzontale. sMOTION contribuisce a contrastare il beccheggio, il rollio e il sollevamento che si manifestano in fase di accelerazione, di frenata, di sterzo o quando si passa su dossi stradali. Per massimizzare il comfort di guida, Flying Carpet 2.0 include anche il sistema di sterzo attivo AKC (Active Kinematics Control) per l’assale posteriore, al fine di aumentare la sicurezza, la dinamica e la manovrabilità.

Una centralina intelligente collega attuatori e sensori

Il sistema di controllo cubiX rappresenta il network centrale per questa tecnologia intelligente per il telaio. L’algoritmo di controllo basato sul feedback collega e coordina gli attuatori attivi e semiattivi. Questo sistema scalabile si basa su un design modulare che gli consente di adattarsi a pressoché ogni richiesta da parte dei costruttori auto. L’unità di controllo riceve i dati da un set di sensori posizionati su ogni ruota. Questo set è composto da un accelerometro posto sull’assale sopra l’attuatore e da un sensore di altezza. In abbinamento a sistemi basati su telecamera, un veicolo equipaggiato con Flying Carpet 2.0 può rilevare irregolarità in anticipo, ostacoli e oggetti quali segnali stradali.  Conseguentemente, gli attuatori possono prepararsi per movimenti imminenti. Quando poi la vettura lascia le aree residenziali, automaticamente passa in modalità sportiva o comfort, a seconda delle preferenze del guidatore.

Commenta